Lilla, la difesa è il miglior “attacco”…

Nessun gol subito fino ad ora nel 2019 per i lilla di Mister Fiorito

LEGNANO – Domenica arriverà il Ferrera Erbognone a far visita ai Lilla per la terza giornata di ritorno del Campionato d’Eccellenza. Una partita da affrontare bene e che il Legnano sta preparando con grande scrupolo con il suo Allenatore Giuseppe Fiorito.

Per il Mister parlano i fatti e un dato tattico importante come quello di far incassare alla squadra pochi gol. In questo 2019 le prime due partite contro Castanese e Fenegrò hanno fatto registrare un “clean sheet” che conferma la bontà della scelta del 3-5-2 come sistema di gioco per le qualità dei giocatori a disposizione.

Il terzetto difensivo con Bianchi, Nasali, Miculi e quando indisponibile NasaliOrtolani, sta offrendo garanzie importanti su cui poggia questo Legnano.

Primo non prenderle!” dicevano Guru del pallone come Enzo Bearzot e Giovanni Trapattoni. Gli anni sono passati, gli schemi si sono evoluti ma la fase difensiva è fondamentale per qualsiasi squadra, con quella quadratura tattica che può essere alla lunga decisiva.

I ragazzi della difesa si stanno esprimendo su alti livelli, bravi negli uno contro uno, nel giocare d’anticipo che come insegnava un grande ex Lilla come Stefano Di Chiara, è tutto per un difensore che deve farsi valere con attaccanti che non vedono di entrare nella storia del loro club, provando a far gol nel porta lilla.

Non dimentichiamoci giustamente però che specialmente nel calcio moderno si attacca e ci si difende in 11 e il Legnano di Mister Fiorito non sta correndo eccessivi rischi anche perchè c’è un grande sacrificio da parte di tutti attaccanti e centrocampisti, specialmente i cursori laterali nel “tornare” come si diceva un tempo, ad aiutare i compagni quando la palla è “scoperta” e non bisogna far trovare sbilanciata davanti alla minaccia la propria retroguardia