Quantcast

Pro Patria, netta vittoria sulla Carrarese

Il prossimo turno allo Speroni arriva la Juventus Under 23

BUSTO ARSIZIO – Non si è spenta l’eco della vittoria netta della Pro Patria sulla Carrarese. Ne ha parlato anche il Tg regionale della Lombardia prima del servizio sul calciomercato della serie A… e in effetti l’affermazione dei Tigrotti è stata tanta roba. Un successo che carica la squadra dopo la sconfitta immeritata di Siena e la proietta nel migliore dei modi verso la partita contro la Juventus Under 23, unico Club della Serie A ad aver accettato l’esperimento delle seconde squadre e in calendario domenica 3 febbraio anche se potrebbe essere posticipata a lunedì.

Quello che è piaciuto della Pro Patria è stata la determinazione in una partita combattuta, dove i padroni di casa hanno dimostrato di aver raggiunto una maturità importante in questa categoria. Già all’andata si era “rischiato” di vincere, stavolta i Tigrotti si sono ripresi con gli interessi quello che non era arrivato mercoledì Siena.

Ha fatto bene Mister Javorcic ha definire quello della squadra un “piccolo capolavoro”, chiedendo però di continuare a lavorare e crederci, mantenendo i piedi per terra. Quelli che ha ben a terra un Signor giocatore di categoria come Beppe Le Noci, accostato da Javorcic a Quagliarella

La difesa con uno Zaro davvero gigantesco ha concesso solo il guizzo di Tavano, a centrocampo è stato un guerriero Fietta, che nei giorni scorsi era stato tormentato da una fascite plantare e Le Noci tra gol di rapina, rigore e poi assist a Gucci, ancora in rete, l’eroe di giornata.

Mister Silvio Baldini, pur squalificato, ha poi parlato tramite l’ufficio stampa della Carrarese dopo il 3 a 1 di Busto Arsizio: “La nostra partita non è iniziata affatto male ed al di là di quello che dice il risultato, la prestazione è stata positiva e nemmeno paragonabile, per esempio, alla brutta trasferta di Cuneo. Questo pomeriggio sono stati determinanti, in senso negativo per i miei calciatori , gli episodi che hanno causato le reti avversarie e che sono riconducibili, essenzialmente, alla casualità e non a fattori propriamente legati al gioco. Non ci voleva, poi, il secondo goal dei lombardi su penalty proprio in chiusura di primo tempo ed anche questa circostanza è avvenuta in un momento della partita che ci ha messo ulteriormente in difficoltà. Nella ripresa abbiamo messo tutto in campo, in una situazione non facile, per tentare di raddrizzare la gara ed a metà della seconda frazione Tavano in bello stile ha accorciato le distanze. In generale, nei secondi 45′ minuti, abbiamo effettuato una buona pressione offensiva senza trovare, tuttavia, il pertugio che potesse darci lo spunto utile ad impensierire il portiere avversario al di là del goal che sembrava aver riaperto la contesa. Ormai la sconfitta di oggi è acqua passata, La Carrarese è forte e deve continuare a dimostrarlo per cui domani si ritorna in campo per prepararci al meglio alla coppa Italia serie C e poi al campionato per raggiungere i nostri obiettivi che rimangono importanti ed invariati“.