Quantcast

Albissola avversario della Pro Patria centenaria

Contro i liguri i Tigrotti indosseranno la maglia speciale del centenario

BUSTO ARSIZIO – Domenica allo Speroni sarà grande festa per la Pro Patria per i suoi 100 anni.

La festa non dovrà distrarre la squadra che giocherà con il completo celebrativo di questo speciale compleanno: maglia biancoblù, pantaloncini bianchi, calzettoni biancoblù e portiere in total black come si usava elegantemente nel calcio di una volta prima delle divise sgargianti…

Con l’Albissola all’andata finì a 1 a 1 e iniziò quello che Mister Javorcic chiama il “campionato” della sua Pro Patria che ora a quota 40 si gode un sesto posto con la Carrarese, dopo che il Pro Piacenza è stato radiato dal campionato per i noti fatti e sul ritorno potrà anche contare sui 3 punti a tavolino, anche se chiaramente a tutti sarebbe piaciuto giocare la partita e non assistere in questa serie C alla farsa di domenica scorso a Cuneo che ha fatto intervenire il giudice sportivo della categoria con drastici provvedimenti.

L’Albissola nell’ultimo turno ha interrotto la serie positiva di tre turni contro l’Arezzo. I ‘Ceramisti’ saranno un avversario da prendere con le pinze per la Pro Patria.

I liguri sono allenati da Claudio Bellucci che in molti ricorderanno come attaccante in A con Bologna e Sampdoria.

Nella rosa dell’Albissola il Capitano è il difensore Jonathan Rossini, che però sta scontando una squalifica di cinque turni dopo la partita contro la Pro Vercelli. Rossini, di nazionalità svizzera, ha giocato con l’A.C. Legnano nel 2008/2009 arrivando dalla Sampdoria ma per lui domenica nessun revival del Derby.