Quantcast

Castellanzese-Legnano, un “derby” per la storia

Al "Provasi" il big match della VII giornata di ritorno

CASTELLANZA (VA) – Ci sono partite che nella storia di una squadra sono destinate a segnare un destino. Molto probabilmente quella di domenica al Provasi di Castellanza tra padroni di casa e Legnano, è una di quelle.

La Castellanzese del Presidente Affetti sta facendo uno straordinario campionato d’Eccellenza e con merito si è ritrovata in testa con il traguardo dell’accesso alla serie D, direttamente nelle sue mani.

Il Legnano del Presidente Munafò giustamente non smette di crederci, mancano ancora tante partite, dopo questo scontro diretto e l’obiettivo minimo è quello del miglior piazzamento in classifica per andarsi poi a giocare i playoff e là fare un altro campionato.

Domenica i due allenatori sicuramente ci riserveranno una bella partita. C’è da aspettarsi conoscendo la bravura e la meticolosità con cui preparano le proprie sfide, una partita giocata a ritmi intensi. Entrambe le squadre in settimana si allenano su superfici sintetiche, a entrambe non mancano i piedi buoni ma anche giocatori grintosi che possono sempre metterla sul piano della “garra” per spingere il gruppo al risultato.

All’andata Mister Roncari “sorprese” tutti con un 4-4-2 a specchio con i Lilla dell’allora Mister Erbetta, accantonando un attimo il 4-2-3-1 e il 4-3-3, ed ebbe ragioni vincendo per 2 a 1 al Mari, dopo che il primo tempo si era chiuso sul 2 a 0. Ora il Legnano sta giocando con il 3-5-2 e domenica sarà curioso vedere come i due “Strateghi” della panchina neroverde e lilla decideranno di far partire i rispettivi undici.

Il Provasi per la Castellanzese è poi una sorta di fortino, violato quest’anno per la prima volta dalla Varesina. Di contro i Lilla , con una striscia di 7 risultati utili, in trasferta vanno più che bene.

La partita non sarà perciò solamente un duello tra il capocannoniere Gibellini e gli attaccanti Lilla ma un confronto molto tattico tra due collettivi ben impostati. La Castellanzese è prima perchè, non dimentichiamolo, ha la difesa meno perforata del girone, con soli 12 gol incassati. Nel calcio di oggi ciò non vuole dire essere catenacciari ma piuttosto che nelle due fasi la squadra non si disunisce. Il Legnano inizia un trittico, dato che mercoledì recupererà la gara in casa dell’ostico Alcione e domenica prossima avrà il Busto 81 in casa, molto importante.

La Castellanzese in piena corsa non ha per nulla intenzione di abdicare e i Lilla in piena rincorsa proveranno invece a fermare gli avversari.

Considerato che entrambe le squadre cercheranno di fare la partita, per imporsi, impadronirsi del centrocampo sarà ancora una volta di più decisivo, così come saper bene stringere gli spazi quando la palla l’avrà all’avversario. Gli Allenatori a bordo campo guideranno i giocatori e chi riuscirà a rimanere nel corso dei 90 minuti più squadra, rimanendo compatta, avrà una possibilità in più di dire la propria sull’esito della partita.

Un solo precedente al Provasi tra le due squadre, quello dello scorso anno (nella foto), con la vittoria dei padroni di casa per 3-2 che di fatto estromesse definitivamente dalla corsa peri playoff i lilla.

[matches league_id=5 mode=]

[standings league_id=5 template=extend logo=false]