Quantcast

Futura: a Offanengo la prima sconfitta

Sabato in casa le cocche cercheranno il riscatto contro Acqui Terme

BUSTO ARSIZIO – Arriva ad Offanengo il primo stop stagionale per la Futura Volley Giovani: le ragazze di coach Lucchini soccombono al PalaCoim al cospetto della sontuosa difesa messa in campo dalle padrone di casa, determinante nel decidere il risultato e nell’abbassare vertiginosamente le percentuali offensive delle biancorosse (21%).

Impressionante nell’imprimere un ritmo frenetico all’incontro nei primi due set, la Abo si è appoggiata sulle spalle di Minati e Gentili (entrambe top scorer a 16 punti) ma soprattutto sulla presenza del libero Giampietri, autrice di recuperi determinanti; la terza frazione ha visto invece la Futura esprimere sprazzi di bel gioco soprattutto nel finale (sorpasso da 21-17 a 22-23), ma il cuore e l’ottimo momento di Zingaro non sono bastati a ribaltare l’inerzia dell’incontro.
La defaillance odierna riavvicina Lecco, vincente a Lurano, e porta le inseguitrici a sole due lunghezze di distacco: sarà necessario mantenere alta l’attenzione per la prossima sfida, in cui le Cocche se la vedranno in casa con Acqui Terme.

PRIMO SET: Offanengo approccia l’incontro schierando le diagonali Nicolini-Minati, Porzio-Dalla Rosa, Gentili-Cheli al centro e Giampietri libero; la Futura risponde con la formazione-tipo, che prevede Moretto opposta a Cialfi, Veneriano e Salvi al centro, Zingaro e Rrena in banda più Danielli libero. La Abo trova il primo vantaggio sul diagonale di Moretto troppo largo (3-1), Busto sfrutta il muro di Zingaro e Veneriano per recuperare e sorpassare al volo (3-4); il doppio ace di Porzio rimanda in testa le cremonesi e convince Lucchini a fermare il gioco (8-5). Rrena gioca d’astuzia sul muro avversario e avvicina le biancorosse (9-8), Cialfi stoppa la pipe avversaria per il 9-10 che porta il timeout di Barbieri; muro e battuta di casa però funzionano, e portano nuovamente la Abo sul +3 (15-12). Le biancorosse faticano a contrastare il gioco avversario, le padrone di casa alzano ulteriormente il ritmo della difesa e si portano sul 19-13; la fast di Veneriano viene rimandata nel campo bustocco, per un 21-14 che dice abbastanza dell’andamento della contesa. Nicolini piazza il secondo tocco per il 23-16, Gentili chiude il parziale in fast (25-18).

SECONDO SET: Offanengo aggredisce sin dalle prime battute e si porta sul 3-0, un’invasione biancorossa a muro costa un altro punto (5-1); la battuta vincente di Moretto (5-3) apre un mini-parziale in cui la Futura rientra in gara, pareggiando sul muro di Zingaro (5-5). La Abo si affida alle offensive laterali di Minati e Dalla Rosa per riportarsi avanti (8-6), un nuovo pareggio bustocco sull’8-8 non basta a spegnere le padrone di casa (10-8); un block-in di Salvi rimette in gioco le biancorosse (10-11), il risicato vantaggio è confermato dall’errore offensivo di Porzio (12-13). L’inerzia si ribalta ancora grazie alle incredibili difese di Giampietri, che spingono Offanengo a +2 (16-14); il turno al servizio di Porzio è letale e spinge la Abo sul 19-14, Lucchini tenta di invertire la tendenza sfruttando Ndoci e Francesconi. Dalla Rosa passa tra le mani del muro (21-16), Busto non trova lo spunto adatto (muro Cheli, 23-17) se non nel finale, in cui recupera qualcosa; il 2-0 porta la firma di Gentili (25-20).

TERZO SET: Salvi (spazzolata e rete più muro) regala il primo vantaggio alle biancorosse (0-2), ribaltato però da un nuovo block-in subito da Zingaro (4-3); il servizio di Porzio continua a fare danni e manda fuori giri la manovra bustocca, Lucchini ferma il gioco sul 7-3 dopo un nuovo ace della schiacciatrice cremonese. Rigon entra su Veneriano e Francesconi trova l’ace che riduce il gap (8-5), ma il ritorno di fiamma delle padrone di casa è veemente: Minati colpisce con una palla corta, Gentili approfitta del nastro per piazzare l’ace del 12-6. Lucchini cambia la diagonale (Grippo-Moretto per Francesconi-Cialfi) e il doppio ace di Zingaro riavvicina nuovamente le squadre (12-10); è ancora il nastro, però, a regalare una nuova battuta vincente ad Offanengo per il 14-10. Sul +5 per la Abo la Futura ritrova ritmo e si riporta a una sola lunghezza dalle avversarie (15-14); l’equilibrio dura poco, perché Offanengo rimette in sesto una difesa circense e si riporta con decisione al comando (19-16). Di nuovo, in una situazione psicologicamente complicata (21-17), le biancorosse si riportano improvvisamente in gara e arrivano al pareggio con un mani-out di Zingaro (21-21); Rigon stampa il muro del sorpasso (22-23), Offanengo riesce comunque a trovare il primo match point (24-23) ma lo spreca dai nove metri. Minati dalla seconda linea realizza il 25-24 che di fatto porta alla chiusura dell’incontro, sempre firmata dall’opposto di casa (26-24).

TABELLINO:

Chromavis Abo Offanengo – Futura Volley Giovani 3-0 (25-18, 25-20, 26-24)

Chromavis Abo Offanengo: Colombetti ne, Nicolini 5, Rancati, Marchesi ne, Gentili 16, Russo ne, Minati 16, Cheli 7, Porzio 7, Raimondi ne, Dalla Rosa 9, Giampietri (L). All. Barbieri. Battuta: errate 10, ace 7. Ricezione: 59% positiva, 29% perfetta, errori 5. Attacco: 33% positività, errori 9, murati 11. Muri: 9.

Futura Volley Giovani: Veneriano 1, Danielli (L), Cialfi 5, Grippo, Ndoci, Francesconi 3, Rigon 1, Salvi 7, Rrena 4, Moretto 10, Zingaro 11. All. Lucchini. Battuta: errate 5, ace 5. Ricezione: 55% positiva, 33% perfetta, errori 7. Attacco: 21% positività, errori 7, murati 9. Muri: 11.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto Giovanni Pini)