L’Uyba batte Mulhouse e ipoteca la semifinale fotogallery

Prestazione maiuscola delle farfalle, ottimo biglietto da visita in attesa del ritorno

BUSTO ARSIZIO – La Yamamay E-Work Busto Arsizio vince una partita importantissima contro un avversario ostico, quel Mulhouse capolista nel campionato francese e che, dopo le passeggiate contro Dresda e Graz, avrebbe dovuto rappresentare il primo grande ostacolo sul cammino europeo della Uyba.

Le ragazze di Mencarelli invece non si sono lasciate intimidire e hanno portato a casa il massimo, soffrendo soltanto nel finale di primo set, subendo la rimonta da 20-12 a 20-17, e nella fase centrale del secondo, poi interrotto momentaneamente per un black-out all’impianto di illuminazione. Per il resto è stato un assolo biancorosso, garantito dalla potenza offensiva del trio Gennari-Grobelna-Herbots, con la belga n.4 decisiva nelle fasi finali della gara, quando ha letteralmente preso per mano la squadra, conducendola alla vittoria, prestazione che le è valsa anche la nomina a MVP.

Monumentale anche la partita della coppia centrale Botezat-Bonifacio, sempre presenti quando chiamate in causa, precise nell’intervento a muro e chirurgiche in primo tempo, con la n.13 top-scorer della squadra sia nel primo sia nel secondo set.

Alle francesi non è bastato un grande match di Anastasia Guerra, usata a intermittenza da coach Magail, la squadra è apparsa a tratti convincente ma troppo spesso poco brillante e per nulla precisa, sia in attacco sia in difesa, fattori su cui dovranno riflettere molto in vista della gara di ritorno, prevista per il 14 febbraio.

La cronaca:
Primo set: partita tesa fin dall’inizio con le due squadre che si studiano, Mulhouse più cinica in attacco (2-4, 4-6) ma Busto ingrana la marcia con Bonifacio e Grobelna, sfrutta un errore di Spelman, poi ace di Botezat per il 10-8. Francesi in bambola, l’Uyba spinge (13-9) e Magail chiama time-out. Le ospiti sono molli e con poco carattere, mentre le farfalle giocano in scioltezza, murando con Bonifacio (top-scorer con 5 pt), abile anche in primo tempo (18-11). Gli ingressi di Santos e Guerra migliorano la fase offensiva, che trova anche in Snyder una esponente di tutto rispetto (20-12, 20-17). Gennari rompe il break ospite ma Guerra riaccorcia a -3. Le francesi non riescono però a completare la rimonta e l’Uyba si prende l’1-0, seppur con troppi rischi (time-out sul 24-22).

Secondo set: equilibrio fino al 4-4, poi primo tempo di Michel e doppia Snyder fanno 4-7, l’Uyba rientra con doppia Bonifacio, ma la fast di Michel rilancia le sue, che in poco piazzano il +4 (6-10). Gennari lancia la rimonta, Mulhouse stretta all’angolo e Grobelna con un bell’ace ribalta tutto (11-10), poi ancora la capitana e un primo tempo di Botezat allungano ulteriormente un parziale di 7-0. A questo punto le francesi si incattiviscono e aggrediscono con Guerra (14-16) ma il loro incedere, dettato da una super Guerra, è bloccato sul nascere per l’interruzione della partita causata dallo spegnimento di alcuni riflettori, si riprende dopo circa un quarto d’ora di stop. Pausa rigeneratrice per la Uyba: Herbots, Orro e doppio muro di Bonifacio (6 punti, 100% in attacco, ancora miglior marcatrice) schiantano Mulhouse (21-18). Il finale è combattuto, a Spelman e Michel risponde Herbots in pipe, la belga trova il set-point poi subito trasformato: 2-0.

Terzo set: fin da subito si nota la voglia biancorossa di chiudere la partita, le ospiti tengono duro solo inizialmente, poi subiscono i colpi di Grobelna, Gennari e Herbots (10-6). Troppo timida la reazione delle francesi, macchinose nella costruzione dell’azione e poco efficaci in difesa, il risultato è il 15-9 biancorosso, pennellato da una grande Herbots. Mulhouse completamente sparita dalla partita, mentre dall’altra parte del campo Herbots continua a dipingere capolavori, cui si aggiunge il primo tempo esplosivo di Botezat che vale il 21-13, preludio della vittoria netta, rotonda, che segue poco dopo.

YAMAMAY E-WORK BUSTO ARSIZIO-ASPTT MULHOUSE VB 3-0
(25-22; 25-23; 25-17)

YAMAMAY E-WORK BUSTO ARSIZIO: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 14, Grobelna 8, Gennari 9, Cumino, Orro 2, Leonardi (L), Bonifacio 12, Meijners, Berti, Botezat 7. All. Mencarelli.

ASPTT MULHOUSE VB: Frantti 8, Trach 3, Snyder 8, Michel 3, Santos Perez, Jeanpierre 1, Soldner (L), Spelman 3, Papafotiou 1, Ebatombo ne, Olinga Andela, Guerra 11. All. Magail.

ARBITRI: Cvetkovic – Knizhnikov

MVP: Herbots (Uyba)

Note:
YAMAMAY E-WORK BUSTO ARSIZIO: 5 ace, 13 errori in battuta, 50% in ricezione (18% perfetta), 48% in attacco, 6 muri.

ASPTT MULHOUSE VB: 5 ace, 14 errori in battuta, 45% in ricezione (12% perfetta), 43% in attacco, 1 muro.