Quantcast

L’Uyba ipoteca la finale di Cev Cup

Prestazione maiuscola in Ungheria

BUSTO ARSIZIO – Le farfalle della Yamamay E-Work Busto Arsizio tornano dall’Ungheria con un netto 3-0 come bagaglio, conquistato sul campo dello Swietelsky BÉKÉSCSABA, mai in partita.

Le ragazze di Mencarelli, nonostante un avvio di primo set autoritario ma poco incisivo, costato poi la rimonta che quasi pregiudicava la frazione, subito si sono incanalate nella giusta direzione, andando a dominare i set successivi, portandosi quindi a casa l’intera posta in palio.

Top scorer Herbots con 12 punti, seguita da Gennari (11), con la coppia centrale Berti-Bonifacio ancora una volta determinante (7 e 9 punti rispettivamente).

Al ritorno, previsto per il 5 marzo al PalaYamamay, alle biancorosse basteranno due set per qualificarsi alla finalissima. Nell’altra semifinale le rumene dell’Alba Blaj si sono sbarazzate agevolmente dello Stiinta Bacâu.

Swietelsky BÉKÉSCSABA-Yamamay E-Work Busto Arsizio 0-3
(23-25, 14-25, 18-25)

Swietelsky BÉKÉSCSABA: Ivanovic 5, Szpin, Perovic 14, Fabian, Medic 3, Glemboczki ne, Talas 1, Mlinar 5, Bodnar 2, Szedmak, Sebestyen ne, Molcsanyi (L), Bokan 6, Bodovics 2. All. Bogdan, 2° Maté. Battute vincenti 5, errate 11. Muri: 2.

Yamamay E-Work Busto Arsizio: Piani 6, Peruzzo ne, Herbots 12, Grobelna 1, Gennari 11, Cumino ne, Orro 1, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners 3, Berti 7, Botezat ne. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 5, errate 6. Muri: 8 (Berti 3).

Arbitri: Dejan Rogic – Katarzyna Sokol

Foto Cev