La fotonotizia di SportLegnano it

Moderna Legnano, “C siamo!”

Seconda prova del Campionato di serie C per le giovani ginnaste legnanesi

LEGNANO – In uno splendido palazzetto nella campagna veneta, a Montegrotto Terme, sabato 16 febbraio si è disputata la seconda prova del Campionato di serie C, zona tecnica 2, di Ginnastica Ritmica.

Le ginnaste legnanesi della Moderna Legnano sono scese in pedana migliorando sensibilmente il risultato della prima prova, sia in termini di punteggio che nella classifica finale, questo nonostante due debutti assoluti: Sofia Chiodini alla palla e Alice Pompeo al nastro, entrambe per la prima volta in pedana in una gara Gold.

Daniela Colella (fune e clavette) e Chiara Piazzese (cerchio) hanno completato la formazione che ha visto ben tre variazioni rispetto alla prima prova.

La pedana della serie C è importante, il fatto di mettere in gara formazioni competitive e allo stesso tempo di testare più ginnaste è una scelta che continua a fornire indicazioni interessanti.

Daniela, classe 2005, rompe il ghiaccio, con la fune una buona esecuzione la sua anche se forse un po’ trattenuta, buono il punteggio 11,700, ma migliorabile. Al cerchio entra Chiara, del 2006, ginnasta in continua crescita, regge molto bene, brava con l’attrezzo, bene sulle difficoltà, 13,250 è un ottimo riscontro!

Alla palla Sofia (2005), nonostante una perdita che le costa più di un punto, prende 9,950, non c’è che dire, un buon esordio. Alle clavette rientra Daniela ed è un bel vedere, gira che è un piacere, pur con una perdita ottiene il secondo punteggio della gara 14,300 dopo Maffeis, recentemente convocata tra le individualiste al centro tecnico di Desio. Super!

Chiude Alice (2006), attrezzo nastro, i punteggi in questo attrezzo sono mediamente più bassi, lei alla prima gara importante se la cava davvero bene, portandosi a casa 9.450.

Probabilmente la squadra più giovane in gara, il decimo posto finale a soli tre punti dal podio su ventisette squadre partecipanti, ci rende molto orgogliosi“, è il Presidente della società Claudio Malamisura a parlare, sempre presente alle trasferte di squadra.

Alla stessa gara hanno partecipato altre due ginnaste legnanesi concesse in prestito, Rebecca Grazioli (2005) che ha gareggiato con la squadra ligure Riboli, portando al gruppo il punteggio più alto, 13,150 alla palla e Gaia Costantino (2004) che con le laziali di Opera porta in gara due attrezzi, cerchio e clavette, buona la sua esecuzione al cerchio, nonostante abbia avuto la febbre tutta la settimana, alle clavette non regge fisicamente ed incappa in qualche errore di troppo.

Quando si vedono le ginnaste, a partire dalle più piccole, compiere visibili miglioramenti tecnici non solo sulla pedana d’allenamento ma anche in campo gara, significa che hanno ben risposto agli stimoli della direttrice tecnica Elisa Porchi.

Ora di nuovo tutte in palestra, I campionati infatti non sono finiti: sabato a Desio la terza tappa della serie A e la settimana successiva ultima prova per la serie C di fronte al Mar Ligure.