Quantcast

Presentata a Cambiago la Colnago MG. K Vis foto

Dopo i saluti di Ernesto Colnago sono stati presentati i ventiquattro corridori che difenderanno i colori del team

MILANO – Bruno Raschi, il giornalista gentiluomo che ha legato la sua carriera al ciclismo parlava con gli occhi semichiusi, recitando “se ricordare è vivere, noi vivremo ricordando”. Ernesto Colnago nel suo intervento lo ha più volte ricordato, dopo una lunga chiacchierata con il giornalista della Gazzetta dello Sport decise di cambiare il logo aziendale adottando il trifoglio che ancor oggi caratterizza le specialissime prodotte a Cambiago.

 

“Se ricordare è vivere, noi vivremo ricordando” i fotogrammi della presentazione della neonata società Colnago MG.K Vis resteranno per sempre impressi nella memoria dei ventiquattro corridori che nella stagione 2019 vestiranno la divisa della formazione amatoriale voluta da Andrea Coruzzi e Alessandro Brambilla Colnago (nipote di Ernesto).

 

Le specialissime esposte nel salone espositivo hanno fatto da cornice alla cerimonia di presentazione della squadra e all’emozione di Ernesto Colnago che per la prima volta ospita nei locali dell’azienda di Cambiago la presentazione di un team. La Colnago MG.K Vis è la prima squadra che svolge attività granfondistica supportata ufficialmente dalla nota azienda creata da Ernesto Colnago nell’ormai lontano 1954 che vanta successi in 62 campionati del mondo, 38 classiche, 21 grandi giri e 18 olimpiadi.

 

La serie di interventi è aperta da Ivan Ostolani che ha presentato il calendario degli eventi a cui parteciperanno i portacolori del team, alcuni dei quali hanno già esordito il 2 febbraio a Loano, nella Granfondo Città di Loano.

“Parteciperemo alle granfondo più prestigiose del panorama nazionale tra cui spiccano Nove Colli, Maratona Dles Dolomites, Colnago Cycling Festival a cui si aggiungerà la presenza ad alcuni eventi internazionali come la Ötztaler Cycle Marathon. Inoltre vorremmo condividere la partecipazione ad un evento affascinante e impegnativo che sveleremo più avanti”. Ostolani ha ringraziato le aziende che sostengono l’attività del team. “Colnago che ha realizzato e personalizzato con i colori del team le sue specialissime, MG.K Vis brand dell’azienda milanese Pool Pharma, Miche che ha fornito ruote e guarniture, ReArtù Tech Wear abbigliamento sportivo, K22 StudioLGL EtichettificioPreziosoMCM Tools

 

Dopo i saluti di Ernesto Colnago sono stati presentati i ventiquattro corridori che difenderanno i colori del team, iniziando dalla parmense di Langhirano Ilaria Lombardo che pedala tra gli amatori dal 1998 e nelle 150 granfondo a cui ha partecipato ha conquistato un centinaio di successi.

 

Christian MartinelliFederico Vilella e Riccardo Zacchi che hanno già esordito nella prima granfondo della stagione quella di Loano insieme a Cristiano Gardini, dove si sono messi in evidenza conquistando l’undicesimo posto assoluto (Martinelli), ventottesimo posto per Zacchi, mentre Vilella ha caratterizzato la prima parte della gara con una lunga fuga insieme a Stefano Scaliti.

 

Tra i più attesi all’esordio, l’ex professionista pesarese Federico Canuti che ha militato per quattro stagioni nella CSF diretta da Bruno Reverberi che nelle stagioni 2010 e 2011 era sponsorizzata dall’azienda Colnago

 

Questo il roster completo della formazione 2019: Anselmicchio Giorgio, Bencini Mauro, Bernardini Lorenzo, Brambilla Colnago Alessandro, Brand Matteo, Canuti Federico, Casartelli Fabrizio, Castelanelli Alessandro, Coruzzi Andrea, Ferrari Lorenzo, Ferraro Salvatore, Francalanci Maurizio, Gardini Cristiano, Giannelli Mirco, Lombardo Ilaria, Martinelli Christian, Martorelli Angelo, Ostolani Ivan, Pantieri Fabrizio, Pennazzi Roberto, Sagradini Silvano, Vilella Federico, Villa Simone, Zacchi Riccardo saranno le ventiquattro guardie arancio nere che vestiranno la prestigiosa divisa nella nuova stagione pedalando in sella alle specialissime C 64Concept V2-r equipaggiate con ruote e gruppo guarnitura Miche, modello Supertype.

 

L’azienda di abbigliamento sportivo ReArtù Tech ha realizzato le divise e l’abbigliamento tecnico.

Più informazioni su