Saronno-Rhodense, sfida per risorgere

Una sfida che ricorda ben altri palcoscenici

RHO (MI) – A leggere nel calendario di Promozione che questa domenica è in programma Saronno-Rhodense viene una sorta di “magone” calcistico.

Due piazze storiche, avversarie di tante battaglie con il Legnano, oggi alla ricerca di punti preziosi per obiettivi opposti in una categoria dei Dilettanti che non rispecchia il blasone di ottimi trascorsi calcistici.

Perciò c’è volontà da parte di entrambe di venirne fuori presto, anche se la situazione in classifica è da testacoda.

La Rhodense dopo il 2 a 4 di settimana scorsa contro l’Olimpia, deve dimostrare di essersi ripresa perchè nulla è perduto per il primo posto del girone A, mentre il Saronno, penultimo a 15 punti è in piena zona playout e combatte per salvarsi.

Il Morazzone che è avanti di un punto agli Orange del Direttore Sportivo Pasquetti ha sulla carta un turno tosto dalla Vergiatese, fino a novembre scorso guidata dell’ex Lilla e Bustese Marco Cavicchia per poi passare il testimone a un altro ex Legnano come Roberto Gatti. La Vergiatese che è terza a 39 punti, tenterà di approfittarne sul suo terreno.

Prima di mettere l’orecchio alla “radiolina” per sapere dei risultati degli altri campi, alla Rhodense però si sono riproposti di portare a casa possibilmente e Saronno permettendo, il massimo della posta in palio perchè non è il momento di fare tanti calcoli, ma di badare a vincere e basta.

La Rhodense dovrà stare bene attenta perchè i Biancocestl di Stefano Imburgia hanno nell’indimenticato ex lilla Michele Scavo, un giocatore sempre imprevedibile che sta trascinando la squadra al di là dei travagliati problemi societari.