Quantcast

Ancora una sconfitta per la Pro Patria

Tigrotti beffati in Costa Smeralda

ARZACHENA – In Costa Smeralda trasferta amara per la Pro Patria, al secondo ko dopo quello di Pontedera. Si arrende nel primo dei minuti di recupero la formazione di Javorcic e l’Arzachena ringrazia per la sua corsa verso la salvezza.

Partita influenzata dal vento con poche emozioni anche se i Biancoverdi di casa al quarto d’ora con Sanna vanno vicino al gol con un colpo di testa a lato. Al 40′ Arbolada per Gatto ma la palla è fuori. Subito dopo svista di Mangano che rinvia su piedi di Gatto che tira e il portiere manda in angolo. Sugli sviluppi di questo Danese davanti alla porta manda fuori sprecando una buona posizione.

Nel secondo tempo l’Arzachena prova a forzare il ritmo, Javorcic corre ai ripari con le sostituzioni, pare finire sullo 0 a 0 la partita quando al 91′ arriva il quarto calcio d’angolo per la formazione di casa: Mangano con i pugni rinvia ma raccoglie Nuvoli che di sinistro manda proprio nel sette. Una vera e propria beffa per i Tigrotti che sabato prossimo avranno 3 punti a tavolino visto il Pro Piacenza è stato radiato dal campionato di Serie C e torneranno in campo il 30 in casa contro l’Arezzo.

Arzachena -Pro Patria 1–0 (0-0)</strong
Gol: 91′ Nuvoli

Arzachena (4-3-1-2): Ruzittu; Arboleda, Baldan, Moi, Danese; La Rosa, Bonacquisti, Casini; Gatto (29’ st Nuvoli) ; Cecconi, Sanna (47’ st Manca). Allenatore Signor Giorico.
Pro Patria (3-5-2): Mangano; Molnar, Zaro, Boffelli; Mora (44’ st Cottarelli), Gazo (24’ st Colombo) , Fietta, Disabato (24’ st Ghioldi), Galli; Mastroianni (24’ st Parker), Le Noci (30’ st Santana). Allenatore Signor Javorcic.
Arbitro: Signor Marini di Trieste.
Ammoniti: Casini, Santana, Galli
corner 4-4
recupero 0’, 4’.