Quantcast

GP Australia, qualifiche: Alfa nona con Raikkonen

Più indietro Giovinazzi, sorpresa Haas

LEGNANO – Tutta tedesca la prima fila del Gran Premio d’Australia, con Hamilton e Bottas davanti a Sebastian Vettel, in seconda fila insieme a Verstappen.

Da rivedere il passo dell’Alfa Romeo Racing in qualifica: solo nono Kimi Raikkonen, a 1.828 dal pole-man Hamilton, mentre non è nemmeno entrato in Q3 Antonio Giovinazzi, fermo al quattordicesimo posto con un ritardo di 2.228 dalla testa.

Risultati tutto sommato normali se si considera come una sorta di esordio per il team italo-elvetico questa gara in Australia, ma sorprende il gap maturato nei confronti della Haas, la “Ferrarina d’America”, con telaio Dallara e motore di Maranello: sesto posto per Grojean di fianco al ferrarista Leclerc e settima piazza per Magnussen.

Positivo invece, in favore dell’Alfa, il ritardo delle due Renault, entrambe in sesta fila, un risultato che potrebbe ridisegnare le velleità di quarto porto dei francesi nella classifica costruttori alla fine dell’anno, se anche le prossime gare dovessero confermare questo andamento.

Altra grande sorpresa di giornata l’accesso in Q3, con qualificazione all’ottavo posto, per il diciottenne della McLaren Lando Norris, ben più performante del suo più esperto compagno di squadra Carlos Sainz, diciottesimo.

C’è ancora molto da lavorare quindi nella scuderia del Biscione, ma siamo solo al primo Gran Premio, e il risultato finale di Melbourne sarà molto importante per stabilire dove si dovranno apportare migliorie.