Quantcast

Il Legnano vince il derby, ma a perdere è il calcio risultati fotogallery

La partita iniziata con 41' di ritardo perchè le porte non erano di altezza regolamentare...

VIGGIU’ (VA) – Scene al limite del ridicolo in quel di Viggiù, sede scelta in maniera sconsiderata per la disputa del derby tra Varese e Legnano. Prima della gara arbitro ed assistenti, armati di metro, misurano le porte e scoprono che la loro altezza non è regolamentare. Una risulta più bassa di 5 centimetri, l’altra quasi di 10. A questo punto spuntano le pale ed i giocatori del Varese sono costretti a spalare il terreno per portare il livello del terreno alla giusta altezza. I lavori devono concludersi entro 45′ dall’orario di inizio e dopo una buona mezz’ora si decide che si può cominciare. Il fischio di inizio, invece che alle 14.30, viene dato alle 15.11, quattro minuti prima del consentito.

Varese-Legnano

Forse anche a causa dei “lavori forzati”, i giocatori di casa sembrano accusare il colpo ed il Legnano ha il pieno controllo della gara fin dalle sue prime battute.

La prima azione della gara è infatti dei lilla, con Amelotti che al 3’ manda alto un pallonetto da fuori area. Sulla ripartenza sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con Moceri che manda al volo poco sopra la traversa lilla.
Episodio dubbio al 14’, quando Crea serve un buon pallone per Grasso, che supera il proprio marcatore e dopo un rimpallo viene buttato a terra da Scapolo al limite dell’area, per l’arbitro non è rigore, ma ammonisce il portiere biancorosso.

E’ solo una questione di minuti ed il rigore arriva: al 19’ contropiede del Legnano con Crea che lancia Grasso, Scapolo si ripete e questa volta non ci sono dubbi. Sul dischetto va lo stesso crea che la mette dentro: 0-1.

Al 24’ su calcio d’angolo M’Zoughi arriva sul pallone ma hanno la meglio i difensori ospiti che gli impediscono ti tirare, la palla finisce poi a Marinali che la spedisce alta sopra la traversa. Due minuti più tardi altra occasione per il Varese con Camarà che crossa dalla destra all’indirizzo di Lercara che non ci arriva.

Al 28’ ancora Crea in evidenza: suo il passaggi per Foglio il tiro centrale viene parato con difficoltà da Scapolo.
Al 31’ nessun giocatore di casa è pronto ad inserirsi sulla punizione tirata da Gestra, mentre due minuti più tardi arriva il raddoppio dei lilla con Grasso che di testa manda nell’angolino un cross dalla sinistra di Crea: 0-2.
Lo stesso Grasso ci riprova al 40’, ma il suo tiro questa volta è sbagliato.

La ripresa inizia con l’ennesima azione di Grasso, che recupera palla su Lonardi ma spreca calciando altissimo da fuori area. Subito dopo Camarà lo imita, il suo tiro da fuori senza pretese finisce tra le braccia di Sinani.

Al 57’ occasione per il Varese, con Gestra che su calcio di punizione dai 25 metri colpisce il montante della porta difesa da Sinani. Due minuti dopo è Provasio che manda di poco fuori con un tiro dalla distanza.

Al 63’ punizione da fuori area di Camarà il cui tiro per poco non beffa il portiere lilla, con la palla che sfiora il sette.

Occasione per il terzo gol lilla al 70′: un errore della difesa biancorossa porta Grasso a trovarsi davanti a Scapolo, ma il suo pallonetto sorvola la traversa.

Nella parte finale della gara è il Varese a farsi avanti, con i lilla ben disposti in campo a difendere il risultato.

Al 77′ azione del Varese con Simonetto che crossa da destra, Sinani intercetta ma respinge malamente, sulla palla si avventa Gestra che non riesce a centrare lo specchio della porta.

Al 80′ ancora il Varese in avanti con Lonardi per Camarà che colpisce al volo ma spedisce alto. Tre minuti dopo ancora biancorossi pericolosi, questa volta su calcio d’angolo, con la palla che corre da una parte all’altra dell’area senza però che nessuno riesca a mandarla in porta.

Alla fine la gara termina sullo 0-2, il Legnano ora è secondo dietro alla Castellanzese, uscita vittoriosa dal campo della Sestese.

 

Varese – Legnano 0-2 (0-2)
Gol: 19′ rig. Crea (L), 33′ Grasso (L)

VARESE: Scapolo, Lonardi L., Bianchi (91′ Travaglini), Marinali, M’Zoughi, Simonetto, Camarà, Gestra (90′ Klos), Moceri (67’ Mondoni), Lercara (83′ Ovalle), Scaramuzza (59’ Silla).
In panchina: Martignoni, Lonardi D., Esopi, Masinari.
Allenatore: Improta (al posto di Mister Domenicali, squalificato)
LEGNANO: Sinani, Ronchi (76′ Calviello), Ortolani, Provasio, Bianchi, Nasali, Foglio, Amelotti, Grasso (83′ Giardino), Crea (89′ Balconi), Trenchev (72′ Curci).
In panchina: Pasiani, Conti, Frau, Maestri, Miculi.
Allenatore: Fiorito.
Arbitro: El Ella di Milano.
Ammoniti: Camarà (V), Moceri (V), Bianchi (L), Bianchi (V)
Espulsi: nessuno

[matches league_id=5 mode=]

[standings league_id=5 template=extend logo=false]