Quantcast

Il Parabiago gioca a poker foto

Senza bomber Sacchi il Parabiago segna lo stesso a raffica

PARABIAGO –  Si torna al “Libero Ferrario”, per la ventiquattresima di campionato.

L’avversario odierno è lo Sporting Abbiategrasso, sola squadra assieme alla Victor ha sconfiggere nel girone di andata gli undici granata, Parabiago che entra in campo per riscattare la partita di Abbiategrasso e ritornare alla vittoria dopo tre stop consecutivi.

Assenza eccellente di questa partita è bomber Sacchi ancora non in perfette condizioni dopo la contusione addominale accusata in quel di Vanzago.

Primo Tempo

Buona partenza di gara e subito si ha l’idea di un Parabiago che vuole dominare la partita .

Al 23′ un assist di Zucchetti trova in area Riosa che dopo aver eluso due difensori nero-verdi  si porta palla sul sinistro e con un diagonale batte il portiere avversario per l’1-0.

E’ ancora Zucchetti, al 33′, che dalla sinistra crossa in area dove ben appostato trova Rizzo che da centro area mette in rete il gol del 2-0.

Al 39′ terza azione determinate di Zucchetti, questa volta serve un ottima palla a  Fabrizi che appena dentro l’area sigla il terzo gol granata.  

A fine del tempo arriva la quarta marcatura granata: Ghelfi appoggia in area piccola un pallone che Zucchetti con la complicità del difensore avversario spedisce in rete. Gol meritato per l’uomo assist di oggi, salgono a quattro le reti di vantaggio per i granata  e si va al riposo.

Secondo Tempo

Ripresa che inizia con un Parabiago sempre in fase offensiva a cercare l’ ennesima marcatura, mentre Lella rimane praticamente spettatore privilegiato.

Al 60′ bella azione personale di Riosa che centralmente dalla trequarti arriva sino al limite d’aria, da qui fa partire un forte sinistro che si stampa sul palo, davvero un peccato visto la pregevole discesa del numero 7 granata.

Al 75′ si fa vedere anche lo Sporting che coglie il palo su un azione dalla destra male controllata dai difensori in maglia granata.

Infortunio a Caccia al 78″: in uno scontro aereo ha la peggio il centrale del Parabiago che deve abbandonare il campo, al suo posto esordio sul rettangolo di gioco del Ferrario  di Leotta.   

Al minuto 80 altro cambio impartito da mister Crippa, fuori dopo tanto impegno Maddestra, dentro il giovane attaccante Colombo.

Prima della conclusione del  incontro ancora due nitide occasioni da gol per il Parabiago che vedono Ghelfi protagonista, la prima ben servito dopo un punizione da centrocampo, si ritrova a tu per tu con il portiere avversario, ma non riesce ad angolare quanto basta per eludere la parata, la seconda e solo la sfortuna a negare il gol al numero undici granata che da fuori area coglie il palo a portiere battuto.

Prima del triplice fischio c’è il tempo del gol della bandiera per lo Sporting , bravo l’attaccante ospite a ingannare il centrale granata e battere un incolpevole Lella 

 Commento Finale

Gara in cui si è visto un buon Parabiago, anche se l’avversario era di qualità modesta, il campo a restituito un gruppo che rimane determinato a non mollare e non lasciare nulla di intentato sino alla fine del campionato di questo girone che riserverà ancora delle sorprese, bene, gli uomini con il gallo sulla maglia faranno di tutto per essere li.

Prossima  gara di campionato in trasferta  ad Arese contro un San Giuseppe che oggi a saputo mettere in difficoltà la capolista Vanzaghese.

UFFICIO STAMPA PARABIAGO