Quantcast

“Si vince, si perde e si contesta… No grazie!!! Noi non ci stiamo!!!”

Continua il dibattito tra la tifoseria lilla dopo le contestazioni di domenica che hanno portato il Presidente Munafò a decidere di lasciare a fine stagione

LEGNANO – Dopo la lettera inviata al nostro giornale dal Prof. Tiziano Bassi, figura storica della tifoseria lilla, (leggi “Il legnanese gode quando il Legnano perde” QUI >>) un altro messaggio contro le contestazioni di un gruppo di tifosi “dai capelli bianchi” durante la gara Legnano-Mariano di domenica scorsa, questa volta è il Me Car Legnan Lilla Club a prendere le distanze con un post apparso sulla sua pagina Facebook che vi proponiamo più sotto.

Ricordiamo che proprio queste contestazioni, come ha spiegato al nostro giornale il Vice Presidente dell’A.C. Legnano Alberto Tomasich (leggi l’intervista QUI >>), sono state la causa del preannunciato addio da parte della famiglia Munafò dalla compagine societaria a fine stagione.

SI VINCE , SI PERDE E SI CONTESTA … NO GRAZIE !! NOI NON CI STIAMO !!!

Nel calcio si vince e si perde, ma non bisognerebbe mai criticare società, squadra, allenatore e giocatori quando si è secondi in classifica e si arriva da una lunga rincorsa e dopo una serie di 11 risultati utili consecutivi … E’ vero anche che si dovrebbero accettare le critiche, anche le più dure consapevoli però che potrebbero diventare deleterie per tutto l’ambiente… e così è stato…

Tutto vero e tutto lecito se quella di domenica, fosse stata una partita normale o se non si stesse parlando del Legnano e di Legnano; domenica la delusione è stata tanta perché ormai la rincorsa sembrava quasi fatta ed invece, per la legge dei grandi numeri, il passo falso è arrivato…

Già in tempi non sospetti avevamo preso le difese del Presidente da coloro che a novembre ne volevano già la testa; ultimamente il carro era arrivato quasi al tutto esaurito (non avevamo dubbi) ed ora come allora non possiamo che prenderle nuovamente consapevoli, eccome, che di errori ne siano stati fatti tanti a livello tecnico ma altrettanto convinti che a questa dirigenza bisogna essere solo che riconoscenti per tutto ciò che hanno fatto in questi 2 anni: presa società allo sbando e sull’orlo di un secondo fallimento, pagamento di debiti che qualche bontempone aveva lasciato e che continuano ad arrivare in sede; hanno riportato la nostra gloriosa società a camminare a testa alta… Ma questo al Legnanese cosa importa ? A me cosa interessa dei debiti ? L’importante è vincere e anche subito!!!

Ottimo direi !!! Salire di categoria per poi ricadere facendosi anche tanto male, un film già visto…!! Cosa importa avere una società sana l’importante è vincere e salire!! NO GRAZIE

Condividiamo la reazione del Presidente, anche se nei modi e tempi ci sarebbe da discutere, perché quando vedi un sogno alla portata di mano vacillare e ricevi critiche che reputi ingiuste, cominci a pensare … ma chi me lo ha fatto fare … pensi all’anno successivo e ti chiedi se ne vale ancora la pena metterci tanti soldi veri ( non quelli dei monopoli) … ed altri mille pensieri ti passano per la testa senza però avere il diritto di poterli esternare …

Interessano poco queste cose Presidente a chi ha alzato ancora una volta i toni deluso dal risultato di una partita che, però, non ha preso posizione su coloro che, in tribuna, avrebbero esultato ai gol del Mariano. Questa è la vera cosa grave successa domenica che , se risultasse vera, sarebbe gravissimo !! ci farebbe proprio male …

NON MERITATE DI ENTRARE IN QUESTO STADIO !!!!

Ora esiste ancora una piccola speranza perché il sogno si avveri e l’unica soluzione per noi sarebbe quella di dimenticare l’ultima partita , compattarsi tutti assieme e andarle a vincerle tutte … non è facile certo, ma non provarci sarebbe assurdo.

Siamo convinti che le critiche debbano diventare incitamento , quell’incitamento che la curva riserva sempre alla sua squadra ed al suo Presidente perché i ragazzi quando vedono impegno, serietà ed amore per i colori Lilla fanno sempre e solo i tifosi non criticano per una partita andata male …

RIPENSACI PRESIDENTE !!!!

FORSE TUTTI NOI DOVREMMO IMPARARE QUALCOSA DA QUEI CATTIVI RAGAZZI CHE STANNO LA’ IN CURVA E CHE PER AMORE DELLA MAGLIA CI STANNO RIMETTENDO SOLDI, STANNO AFFRONTANDO PROCESSI E STANNO PASSANDO PERIODI NON PROPRIAMENTE FELICI ….

A.G.
MCL