Quantcast

Uyba sul tetto d’Europa fotogallery

Farfalle campionesse per la terza volta

BUSTO ARSIZIO – E’ fatta! Terza Cev Cup della storia per l’Uyba, che si prende il 2-1 contro le rumene dell’Alba Blaj al terzo parziale dopo una partita avvincente e tesissima in cui le avversarie non hanno mai mollato e anzi, hanno tenuto a lungo le biancorosse sotto scacco.

Decisivo nel terzo set l’ingresso di Kaja Grobelna per Floortje Meijners (fin qui comunque preziosa con i suoi 12 punti), la belga ha guidato le Farfalle nel recupero da -6 a +2.

Così come decisivi sono stati i 22 punti con il 45% in attacco della più costante nell’arco del match, oltre che migliore in campo: Britt Herbots, una vera furia questa sera.

Questa serata spazza via sette anni senza successi per le farfalle, che dal 2012 non alzavano nessun trofeo, coronando quello che è sempre stato l’obiettivo dichiarato fin dall’inizio della stagione, la Cev Cup.

Pesantissimo il gap a muro fra le due squadre: ferme a 12 le ospiti, contro i 19 biancorossi, addirittura sei di Beatrice Berti (andata in doppia cifra), più i quattro di Bonifacio, tre a testa per Orro e Meijners, due Gennari e uno Grobelna.

Primo set: buona partenza da parte delle Farfalle che si fanno avanti con Bonifacio e Meijners (3-1, 4-2, 8-5), poi esce l’Alba Blaj che attacca con Newcombe e Baciu, frusta con due ace di Lazarevic e passa in vantaggio (9-11), l’Uyba però risponde subito con muro di Bonifacio e pareggia con grande Gennari. Fase centrale tesa e combattuta (12-12, 14-14, 16-16), le ospiti provano ad allungare ma si schiantano contro il muro solido di Busto. Lo strappo arriva con la coppia Herbots-Bonifacio che si prende il 21-19, poi Meijners piazza il +3. Con l’orgoglio l’Alba Blaj fucila grazie a Newcombe e a un ace di Aleksic e si porta in vantaggio. Il finale concitato premia il maggior sangue freddo delle ospiti che annullano due set-point biancorossi e chiudono al primo colpo.

Secondo set: inizio col turbo della Yamamay che aggredisce subito con Herbots, Berti e Gennari, (7-3), l’Alba risponde con Lazarevic (7-5) ma Busto allunga con carattere grazie a Meijners (9-5). Questa volta manca verve offensiva all’Alba Blaj, che spinge solo con Zhidkova e le Farfalle non si fanno pregare per mettere i puntini sulle I: muro strepitoso, Gennari, Herbots e Meijners impeccabili, Leonardi vola in difesa ed è 15-7. Il muro di Bonifacio del 20-10 mette definitivamente la parola fine al set, le ospiti aumentano d’intensità nel finale, ma pesano gli errori della fase centrale del parziale, così l’Uyba può amministrare e farsi annullare addirittura cinque set-point, portano comunque a casa la frazione con un comodo +6.

Terzo set: l’Alba Blaj non ci sta, questa sera gioca con una determinazione non vista nella gara d’andata e le Farfalle ne fanno le spese: 5-9, Newcombe e Zhidkova sugli scudi, muro invalicabile, zero errori, Busto attacca poco al centro, mentre nel set precedente con Bonifacio e Berti ha ferito più volte. Momento di stallo per l’Uyba che subisce anche i due punti di Onyejekwe (7-12). L’out di Orro da servizio lancia le romene sul 10-16, poi Herbots accorcia di prepotenza (12-16), ma il momento è negativo e Mencarelli rimescola le carte in attacco con Grobelna per Meijners. Il cambio olia i meccanismi biancorossi e l’Uyba si porta incredibilmente in vantaggio con due ace della belga più Herbots-Gennari: 20-18. Finale tesissimo ma le Farfalle tengono durissimo e si portano a casa la coppa.

Quarto set: Mencarelli lascia spazio a Botezat per Bonifacio, rimane in campo Grobelna e le Farfalle continuano a martellare, sfruttando il morale a terra delle avversarie: 11-8. Orro strappa applausi con il grande entusiasmo a muro per il 13-9. Ovviamente l’Alba Blaj gioca senza motivazioni e in poco va a -8, a segno Grobelna, Herbots e Botezat di prima intenzione. L’ingresso di Baciu vivacizza il gioco rumeno e l’ace di Aleksic fa 19-17, recupero da 18-10. Finale senza pretese con l’Uyba che fa sua la partita.

Yamamay E-Work Busto Arsizio-CSM Volei Alba Blaj 3-1
(25-27; 25-19; 25-23; 25-20)

Yamamay E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 22, Grobelna 9, Gennari 12, Cumino ne, Orro 3, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners 12, Berti 10, Botezat 2. All. Mencarelli. Secondo allenatore: Musso.

CSM Volei Alba Blaj: Baciu 9, Aleksic 4, Ninkovic 5, Lazarevic 10, Newcombe 8, Kitipova 4, Rus 5, Zhidkova 10, Karakasheva 4, Cirovic, Vujovic (L), Delros (L2), Onyejekwe 8. Allenatore: Zakoc. Secondo allenatore: Ban.

Arbitri: Marie-Catherine Boulanger (BEL) – Olga Zakharova (RUS)

MVP: Britt Herbots (Uyba)

Spettatori: 4215.

Note:

Yamamay E-Work Busto Arsizio: 4 ace, 13 errori in battuta, 38% in ricezione (15% perfetta), 37% in attacco, 19 muri.

CSM Volei Alba Blaj: 7 ace, 11 errori in battuta, 51% in ricezione (20% perfetta), 31% in attacco, 12 muri.