Quantcast

Una battaglia di altri tempi per i Galletti foto

Temperatura sotto le medie stagionali e campo in condizioni quasi proibitive al "Giuriati" di Milano

MILANO – Temperatura sotto le medie stagionali e campo in condizioni quasi proibitive che hanno quasi messo a repentaglio lo spettacolo della partita tra il Cus Milano e il Parabiago.

Nei primi 15 minuti la partita è stata lenta, “si è provato a muovere il pallone, ma le condizioni erano proibitive” commenta il coach Mamo. La linea arretrata è stata quella che ha faticato di più a entrare in partita, ma poi i giocatori sono riusciti a trovare un equilibrio controllando bene il match fino a passare in vantaggio.

Proprio quando il gioco sembrava in discesa si è persa un po’ la disciplina e questo ha permesso al Cus di veder riconosciuti diversi calci di punizione che hanno aiutato a ritrovare il pareggio poco prima della scadenza del tempo.

Al ritorno negli spogliatoi il bilancio è comunque positivo per aver gestito un campo storicamente ostico per i rossoblu in quella che Mamo ha definito “una battaglia di altri tempi”. I parabiaghesi hanno approcciato il match in modo ottimale, mostrando grande rispetto per gli avversari che lottavano per la salvezza. Bene anche l’inserimento dei giocatori che hanno maturato meno minuti di gioco in partita durante il campionato, che hanno mostrato ottima preparazione e affiatamento con la squadra.

La Serie A riprenderà, dopo la pausa pasquale, domenica 28 aprile quando ale ore 15.30 al Venegoni-Marazzini il Parabiago ospiterà la Pro Recco Rugby, squadra a soli due punti di classifica dai Galletti, che domenica ha vinto in casa 9-8 contro il Rugby Torino.

CUS Milano Rugby – Rugby Parabiago 20-20 (15-12)

Marcatori: p.t. 2’ mt. Mantovani, tr. Jannelli (7-0) – 6’ mt. Coffaro, (7-5) – 17’ cp. Jannelli (10-5) – 20’ mt. Bolzoni, (15-5) – 37’ mt. Saleri, tr. Grillotti (15-12)
s.t. 32’ mt. Franceschini (15-17) – 37’ cp. Maggioni (15-20) – 41’ Lombardo (20-20)

CUS Milano Rugby: Jannelli, Bolzoni, Borzone (76’ Lombardo), Colombo(V), Dunde, Ghelli, Dusi, Foschi, Scalvi(C), Mantovani (58’ Vincic), Repetto, Paghera (40’ Arbitrio), Leibson, Fusco (70’ Crisci), Parisi (24’ Romano).
Allenatore: Giorgio Intoppa
Rugby Parabiago: Grillotti, Baudo (65’ Leorato), Albano, Durante, Saleri (50’ Domenighini), Sanchez, Coffaro (65’ Castiglioni), Mikaele, Manuini (50’ Cancro), Dell’Acqua (55’ Maggioni), Volta Pupilli, Orlandi Arrigoni, Polio Martinez (60’ Franceschini), Vacirca (60’ Fulciniti), Simioni (65’ Torri)
Allenatore: Massimo Mamo
Arbitro: Riccardo Bonato di Alessandria
Calciatori: Jannelli C(US Milano) 2/4 – Grillotti (Parabiago) 1/3 – Maggioni (Parabiago) 1/1
Note: Cielo nuvoloso con pioggia leggera e campo molto pesante – Circa 120 spettatori
Punti conquistati in classifica: CUS Milano 02 – Parabiago 02
Man of the Match: Leibson (CUS Milano)

I risultati della XVII giornata

Acc. Naz. I. Francescato – CUS Genova 24 – 5
Cus Milano Rugby – Rugby Parabiago 20 – 20
Pro Recco Rugby – Rugby Torino 8 – 9
Rugby Lyons Piacenza – Biella Rugby Club 53 – 10
CUS Ad Maiora Rugby 1951 – Rugby Milano 19 – 17

La classifica

Rugby Lyons Piacenza 74
Acc. Naz. I. Francescato 58
CUS Ad Maiora Rugby 1951 50
Rugby Milano 47
Pro Recco Rugby 47
Rugby Parabiago 45 
CUS Genova 42
Biella Rugby Club 33
Rugby Torino 23
Cus Milano Rugby 19

(Foto V. Rimoldi)