Quantcast

Prima Categoria: Nicucci risponde a Ristori, 1-1 a Legnano risultati

La Folgore spreca una ghiotta occasione e si fa rimontare

LEGNANO – Domenica 7 aprile, al Pino Cozzi di Legnano si disputa la sfida valida per il campionato di Prima Categoria tra Folgore e Brebbia, una sfida decisiva per entrambe le squadre, rispettivamente in ottica play-off e salvezza.

Mister Colombo cambia sistema di gioco e schiera un 4-3-3 molto offensivo. Bertuola fra i pali, difesa a quattro con Panozzo, Monti, Cattaneo e Castellotti, a centrocampo Gagliardi, Ristori e Russo, tridente offensivo con Gazzardi, Catalano e Bertola. Entrano a partita in corso Ciocia e Moretta. A disposizione Colombo A., Favareto, Maggio, Corizzo, Chiodini, Scandroglio e Brun.

Fischio di inizio alle 15.30 e pioggia leggerissima a rinfrescare un plumbeo pomeriggio primaverile. I primi minuti propongono una Folgore padrona del campo. La prima occasione nasce dai piedi di Gazzardi che appoggia per Catalano, pallonetto dal limite dell’area e specchio della porta sfiorato di un soffio. Il vantaggio non tarda ad arrivare, al 19′ è ancora Gazzardi ad indossare i panni dell’uomo assist, cross al bacio per Ristori che incorna tagliando verso il primo palo. Cambia il parziale a Legnano, 1-0.

La prima frazione di gioco si appiattisce su un atteggiamento compassato, senza particolari sussulti ed occasioni. I padroni di casa impongono il predominio territoriale arrivando spesso in zona offensiva, senza però trovare qualità in fase di ultimo passaggio o conclusione. Gli ospiti difendono e provano a ripartire, senza mai impensierire Bertuola.

La ripresa non offre nuovi spunti finché, a dieci minuti dalla fine, un calcio piazzato beffa i grigio-rossi. Calcio di punizione dalla trequarti che pesca Nicucci sul secondo palo, zuccata vincente e pareggio Brebbia.
Terminano i minuti di recupero senza ulteriori occasioni, le squadre si dividono la posta per un risultato che accontenta sicuramente gli ospiti.

Botta e risposta con Russo, capitano della FolgoreSeconda volta consecutiva che la folgore si fa rimontare il vantaggio, in partite dominate senza subire occasioni da gol, cosa vi manca per fare quel salto di qualità?

Anche questa domenica ci è mancata la capacità di gestire i momenti delle partite. Purtroppo sono un po’ di partite che dominiamo, andiamo in vantaggio e non riusciamo mai a chiuderla facendo il secondo gol. Poi c’è da dire che è un periodo in cui non siamo particolarmente fortunati, all’unico tiro in porta subito in tutta la partita prendiamo gol.

Mancano sei punti, quale sarà l’obiettivo della folgore?

Penso che per il percorso fatto meritiamo di fare questi benedetti play-off. Ora mancano due battaglie in cui daremo tutto per portare a casa sei punti. Siamo in queste posizioni da tutto il girone di ritorno e ora non abbiamo alcuna intenzione di rimanere a mani vuote dopo la nostra incredibile stagione.

Appuntamento a settimana prossima, la penultima di campionato è il derby a San Marco.