Quantcast

I Knights tornano alla vittoria contro Cassino risultati foto

Una vittoria forse più per la stanchezza e la poca rotazione di Cassino che per le abilità biancorosse

LEGNANO – Penultima sfida casalinga per Legnano che ospita Cassino nello scontro diretto per avere il fattore campo per i playout. Per Legnano assenza di Laganá, out per infiammazione al ginocchio, mentre per Cassino l’assenza più pesante è quella dell’ex Olimpia Milano, Mike Hall.

L’inizio è come ormai abitudine con Thomas che muove la retina più volte e con Legnano che sembra quasi allergica alla difesa concedendo 20 punti agli ospiti in 7 minuti prima di riuscire a ricucire le maglie e chiudere il quarto sul 22 pari con il canestro di Bianchi.

Secondo quarto inizia sulla falsariga del primo con Cassino che trova canestri facili grazie alla difesa pessima dei Knights anche se restano a contatto grazie al solito Thomas dominante in attacco e Bortolani-Bianchi che prima ricuciono il mini allungo frusinate e poi impattano sul 37. Alla pausa lunga il tabellone vede Legnano avanti 44-40 grazie al finite in crescendo di Raffa.

La ripresa comincia con un parziale di Legnano di 7-0 che fa volare i biancorossi sul +11 prima del canestro di Ojo da 3 punti che chiude il parziale per gli ospiti. Lo stesso Ojo è il go to guy dei rossoblu e con i suoi canestri riduce il divario sul -4 prima e poi Raucci con la tripla a -1. Terzo quarto che termina con la bomba di Raffa che da ossigeno puro a Legnano sul 60-56.

Ultima frazione che riprende con due bombe di Raffa e Serpilli che riprovano a dare lo sprint a Legnano ma Ingrosso e Paolin non mollano e tengono la Virtus a contatto. Ferri ancora ne scrive 3 e Legnano vola quasi in doppia cifra di vantaggio sul 74-65 a soli 3’50 da giocare e poi Bortolani uccide il match con la seconda tripla della sua serata.

La gara finisce in scioltezza per i Knights che tornano a vincere in casa dopo una vita. Una vittoria forse più per la stanchezza e la poca rotazione di Cassino che per le abilità biancorosse. Resta chiaro e palese che questa squadra deve fare molto di più se vuole mantenere la categoria nei playout.

Axpo Legnano – BPC Virtus Cassino 90-69 (22-22, 22-18, 16-16, 30-13)

Axpo Legnano: Charles Thomas 24 (8/14, 1/1), Anthony Raffa 20 (3/9, 4/6), Giordano Bortolani 14 (3/6, 2/7), Michele Serpilli 13 (2/3, 3/8), Sebastiano Bianchi 9 (4/4, 0/1), Michele Ferri 6 (0/0, 2/6), Davide Bozzetto 2 (1/2, 0/3), Francesco Biraghi 2 (0/0, 0/1), Marco Corti 0 (0/0, 0/0), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/1), Andrea Coraini 0 (0/0, 0/0), Gabriele Ballarin 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 13 – Rimbalzi: 40 11 + 29 (Davide Bozzetto 16) – Assist: 14 (Anthony Raffa 6)
BPC Virtus Cassino: Tommaso Ingrosso 19 (5/8, 3/6), Michael adetokunbo Ojo 17 (2/11, 3/5), Francesco Paolin 14 (5/8, 1/3), Davide Raucci 8 (2/3, 1/5), Sava Razic 7 (2/4, 1/5), Angelo Guaccio 4 (2/4, 0/3), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0), Emanuele Primerano 0 (0/0, 0/0), Alessio Punzi 0 (0/0, 0/0), Luca Castelluccia 0 (0/0, 0/0), Mike Hall 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 13 – Rimbalzi: 29 6 + 23 (Angelo Guaccio 7) – Assist: 14 (Michael adetokunbo Ojo 7)

[matches league_id=11 mode=]

[standings league_id=11 template=extend logo=false]