Quantcast

La Folgore Legnano si prende i play-off risultati

Un colpo di testa e due rigori, Solbiatese Insubria superata

LEGNANO – Domenica 28 aprile, al Pino Cozzi di Legnano si disputa la sfida valida per il campionato di Prima Categoria tra Folgore e Solbiatese Insubria, ultima di campionato e ultima spiaggia per i padroni di casa, per i play-off servono i tre punti.

Mister Colombo cambia ancora sistema di gioco ed interpreti. 4-2-3-1 con Bertuola fra i pali, difesa a quattro con Panozzo, Monti, Cattaneo e Castellotti, davanti alla difesa Ristori e Russo, unica punta Gazzardi supportato da Bertola, Moretta e Brun. Entrano a partita in corso Scandroglio, Gadda, Giglio e Chiodini. A disposizione Colombo A., Catalano e il giovane Avella. A supportare la squadra gli infortunati Colombo F. e Re.

Fischio di inizio alle 15.30 e terreno di gioco rinvigorito dai dieci giorni di pausa, splendida la cornice di pubblico per l’occasione. Il match inizia subito regalando grandi emozioni, dopo una manciata di secondi la Folgore rischia grosso ma è Bertuola a chiudere la porta in faccia a Lo Giudice. Al quinto minuto cambia per la prima volta il parziale al Pino Cozzi, Bertola viene atterrato in area di rigore ed il direttore di gara concede la massima punizione. Moretta spiazza il portiere e sigla il gol del vantaggio, 1-0.

Neanche il tempo di esultare che gli ospiti trovano il pareggio, Ana Petre viene pescato con un preciso lancio in profondità, il centravanti sfodera un destro poderoso che supera l’estremo difensore, risultato di nuovo in equilibrio al minuto 13. I grigio-rossi non si fanno abbattere dal gol subito e tornano a premere sull’acceleratore finché alla mezzora non trovano nuovamente il vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio di punizione Moretta pesca Cattaneo sul secondo palo, il centrale difensivo stacca imperioso e insacca di testa con un dolce pallonetto.

L’ultimo quarto d’ora offre pochi spunti interessanti, se non proteste e battibecchi fra le panchine. Squadre negli spogliatoi sul 2-1.

La ripresa mostra una Folgore subito arrembante, alla ricerca del gol partita. Al quarto d’ora è Gazzardi che serve l’opportunità per mettere tutto in ghiaccio. Il bomber legnanese entra in area di rigore e viene messo a terra, l’arbitro concede per la seconda volta il tiro dagli 11 metri. E’ ancora Moretta a presentarsi sul dischetto, portiere nuovamente battuto e parziale sul 3-1.

Nell’ultima mezzora la Folgore non concede alcuna occasione agli ospiti, sfiora invece il quarto gol con un colpo di testa di Gazzardi che finisce alto. Al triplice fischio inizia la festa per i ragazzi di Colombo, quarto posto in classifica e play-off conquistati.

La prossima partita è una gara secca, dentro o fuori, la Folgore va a Cerro contro l’Aurora.

Botta e risposta con Monti, difensore della FolgoreHai giocato titolare per novanta mintui ogni partita della stagione, te lo saresti aspettato ad agosto?

Ad agosto non me lo sarei aspettato perché arrivando dalla seconda categoria i primi allenamenti avevo notato ci fosse maggiore intensità e qualità, mi ero trovato anche un po’ in difficoltà in preparazione. Poi, incominciando a giocare e entrando in forma, ho capito che avevo i mezzi per dire la mia e ho avuto dei compagni fantastici che mi hanno aiutato molto e che mi hanno dato consigli per migliorare. Avevo messo in conto di fare un po’ di panchine, invece le ho giocate tutte.

Cosa ti aspetti invece ora da questi playoff?

Partiamo subito con una partita difficilissima in cui siamo dati già per sconfitti contro l’Aurora Cantalupo, penso sarà una partita tesa perché ci si gioca tanto e entrambe le squadre non vogliono commettere errori. Ogni mio compagno e ogni avversario, tutti aspettano partite così, penso abbiamo giocato tutto l’anno con l’obiettivo di arrivare a questo punto.