Quantcast

Monza parte bene poi cala: Conegliano in finale

La Saugella si ritaglia il primo set, ma l'Imoco ribalta

LEGNANOMonza c’è, questo è il dato importante per il team allenato da coach Falasca. Le brianzole sono scese in campo a Treviso contro le Campionesse d’Italia in carica con uno spirito battagliero che le ha portate a prendersi a mani basse il primo set, senza mai abbassare la testa contro la fortissima Imoco.

Chiaro poi che fare risultato contro le ragazze di Santarelli non sia facile per nessuno: con il tricolore sulla maglia e una finale di Champions League già prenotata, l’Imoco è una delle squadre più forti del continente, quel che conta è non arrendersi e ben figurare.

Monza esce dunque di scena in semifinale Scudetto, con la Challenge Cup in bacheca, consapevole di essersela giocata fino all’ultimo.

Quando poi ti trovi di fronte a certi mostri del volley non si può fare altro che inchinarsi: i 20 punti dell’MVP De Kruijf parlano da soli, così come i 19 di Fabris.

Le venete affronteranno in finale la vincente di Scandicci-Novara, già a Gara4, con Novara in vantaggio per 2-1 nella serie.

Imoco Volley Conegliano – Saugella Monza 3-1
(22-25, 25-20, 25-19, 25-14)

Imoco Volley Conegliano: Hill 15, De Kruijf 20, Wolosz, Sylla 6, Folie 5, Fabris 19, De Gennaro (L), Danesi 4, Lowe 4, Tirozzi 3, Moretto, Bechis. Non entrate: Fersino, Rodriguez. All. Santarelli.

Saugella Monza: Hancock 3, Ortolani 16, Adams 5, Orthmann 10, Melandri 4, Buijs 13, Arcangeli (L), Bianchini 1, Begic, Devetag. Non entrate: Bonvicini, Balboni, Facchinetti. All. Falasca.

NOTE
Arbitri: Frapiccini Bruno, Canessa Maurizio
Durata set: 26′, 27′, 31′, 26′; Tot: 2h01′.

Imoco Volley Conegliano: battute vincenti 3, battute sbagliate 12, muri 10, errori 26, attacco 44%

Saugella Monza: battute vincenti 3, battute sbagliate 7, muri 11, errori 21, attacco 30%

Impianto: Palaverde di Villorba (TV)

Spettatori: 4131

MVP: De Kruijf (centrale Conegliano