Quantcast

RESCALDINESE: dopo la rissa arriva la mazzata del giudice sportivo!

Ecco i provvedimenti del giudice sportivo a danno dei giocatori, tecnici e società Rescaldinese

RESCALDINA –  E’ costato caro a qualche giocatore della Rescaldinese il comportamento tenuto durante l’ultima gara di campionato a Cerro Maggiore.

Sono arrivati oggi i provvedimenti disciplinari del giudice sportivo. La Rescaldinese, com’era facile prevedere, ha perso a tavolino e in questo modo retrocede in terza categoria.

La multa alla società è di 200 euro per responsabilità oggettiva dei propri tesserati in quanto al rientro negli spogliatoi, tentavano di sfondare la porta dello spogliatoio dell’arbitro tanto da dover richiedere l’intervento della forza pubblica.

Massaggiatori ed allenatori saranno squalificati fino al prossimo 8 maggio.

Sette i turni di squalifica per il giocatore MENSAH ADE FRANCOIS con queste motivazioni: “Durante una manifestazione di protesta appoggiava intenzionalmente entrambe le mani al petto del direttore di gara spingendolo e costringendolo ad indietreggiare. Teneva un comportamento gravemente offensivo e minaccioso nei confronti dello stesso tanto da provocare la sospensione definitiva della gara”

Cinque i turni di squalifica per il giocatore CORRADINI STEFANO che “Durante una manifestazione di protesta appoggiava la propria fronte a quella del Direttore di gara tenendo un comportamento gravemente offensivo e minaccioso”.

Due turni di squalifica per ZUCCHELLA CRISTIAN  ed un solo turno per  OGHOMWENRIE ALEX OSAMEDE  sempre della Rescaldinese.

Il testo completo della sentenza

Gara del 18/ 4/2019 VIRTUS CANTALUPO – RESCALDINESE CALCIO

Dagli atti ufficiali di gara risulta che al 35′ del secondo tempo l’Arbitro sospendeva definitivamente l’incontro a seguito di una aggressione verbale e fisica subita da parte di un tesserato della società A.S.D. RESCALDINESE CALCIO.
Visto la gravità della situazione creatasi, il Direttore di gara temendo per la propria incolumità riteneva di dover sospendere definitivamente l’incontro.
Pertanto questo Giudice
DELIBERA
a) di comminare a carico della Società A.S.D. RESCALDINESE CALCIO la sanzione sportiva della perdita della gara per 0-3;
b) di comminare a carico della Società A.S.D. RESCALDINESE CALCIO l’ammenda di Euro 150,00 per responsabilità oggettiva dei propri tesserati in merito all’atteggiamento tenuto in campo.
Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per quanto in atti.

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARII

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA’ – PERDITA DELLA GARA: RESCALDINESE CALCIO
VEDASI DELIBERA.

AMMENDA

Euro 200,00 RESCALDINESE CALCIO

Per responsabilità oggettiva dei propri tesserati in quanto al rientro negli spogliatoi, tentavano di sfondare la porta dello spogliatoio dell’Arbitro tanto da dover richiedere l’intervento della forza pubblica.

Euro 150,00 RESCALDINESE CALCIO
VEDASI DELIBERA.

A CARICO DI MASSAGGIATORI

SQUALIFICA FINO AL 8/ 5/2019
TERZI MANTEGAZZA ANDREA (RESCALDINESE CALCIO)

A CARICO DI ALLENATORI

SQUALIFICA FINO AL 8/ 5/2019
BOLDORINI GIUSEPPE (RESCALDINESE CALCIO)

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER SETTE GARA/E EFFETTIVA/E
MENSAH ADE Francois (RESCALDINESE CALCIO)
Durante una manifestazione di protesta appoggiava intenzionalmente entrambe le mani al petto del Direttore di gara spingendolo e costringendolo ad indietreggiare. Teneva un comportamento gravemente offensivo e minaccioso nei confronti dello stesso tanto da provocare la sospensione definitiva della gara

SQUALIFICA PER CINQUE GARA/E EFFETTIVA/E
CORRADINI STEFANO (RESCALDINESE CALCIO)
Durante una manifestazione di protesta appoggiava la propria fronte a quella del Direttore di gara tenendo un comportamento gravemente offensivo e minaccioso.

SQUALIFICA PER DUE GARA/E EFFETTIVA/E

ZUCCHELLA CRISTIAN (RESCALDINESE CALCIO)
SQUALIFICA PER UNA GARA/E EFFETTIVA/E
OGHOMWENRIE ALEX OSAMEDE (RESCALDINESE CALCIO)