Quantcast

I Knights gettano al vento un’occasione d’oro fotogallery video

I legnanesi passano da +12 a -2 negli ultimi 5 minuti, ora la Serie A2 è davvero appesa ad un filo

LEGNANO – Gara 4 di playout con l’opportunità per i Knights di chiudere la serie e di salvarsi e dunque restare in A2.

L’inizio è identico a gara 3 con Piacenza che scappa sul 2-10 con Legnano costretta al timeout. I biancorossi risucchiano un punticino alla volta e con una bomba alla sirena del quarto Raffa segna il vantaggio sul 21-20.

Secondo quarto dove regna l’equilibrio con Piacenza molto più in partita rispetto a gara 3 spinta da una media imbarazzante in positivo visto il 7/10 a metà gara che consente agli ospiti di andare in vantaggio sul +5.

Nella ripresa Legnano domina letteralmente il terzo quarto spinta da una verve di Thomas che inizia a segnare dopo le difficoltà dei primi due quarti e soprattutto i Knights difendono fortissimo costringendo Piacenza a soli 9 punti segnati.

L’ultimo quarto vede i legnanesi partire ancora forte toccando il +14 a solo 6’ dalla fine. La gara sembra indirizzata verso l’happy end per i Kights, nessuno dotato di buon senso potrebbe scommettere un euro su un finale differente.

Invece Appling (e la scarsa gestione di Legnano…) ricuce praticamente da solo lo strappo ed addirittura a 4” dalla fine segna il canestro del sorpasso: un parziale di 15-2 per gli ospiti che lascia di stucco l’intero PalaBorsani

Dopo il timeout, Legnano disegna lo stesso schema di gara 5 con Cento, con Raffa a rimettere (perché?!?) e Thomas che ancora una volta sbatte sui blocchi e in pratica si beffa da solo; la palla con molta fatica arriva a Bianchi che da otto metri prende un tiro che si stampa sul ferro.

È 2-2, è sconfitta clamorosa per Legnano che ora è costretta a vincere ancora in trasferta e dove chi avrà voglia davvero di salvarsi dovrà mostrarlo.

Appuntamento per gara 5 mercoledì sera a Piacenza alle 20.30.

Axpo Legnano – Bakery Piacenza 72-74 (21-20, 15-21, 24-9, 12-24)

Axpo Legnano: Charles Thomas 26 (10/17, 0/3), Anthony Raffa 19 (4/8, 3/5), Michele Ferri 11 (2/2, 2/10), Giordano Bortolani 7 (2/2, 1/3), Davide Bozzetto 4 (2/4, 0/0), Sebastiano Bianchi 3 (1/4, 0/2), Michele Serpilli 2 (1/1, 0/4), Marco Lagana 0 (0/2, 0/2), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/0), Francesco Biraghi 0 (0/0, 0/0), Marco Corti 0 (0/0, 0/0), Andrea Coraini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 38 11 + 27 (Davide Bozzetto 13) – Assist: 19 (Anthony Raffa, Michele Ferri 7)

Bakery Piacenza: Keith Appling 29 (8/18, 3/3), Riccardo Castelli 13 (1/6, 3/4), Marques Green 8 (0/0, 2/3), Filippo Guerra 8 (1/3, 2/3), Andrea Pastore 6 (0/4, 2/7), Riccardo Perego 6 (3/5, 0/0), Andrea Spera 4 (2/3, 0/0), Kurt Cassar 0 (0/0, 0/0), Riccardo Pederzini 0 (0/0, 0/0), Luca Bracchi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 13 – Rimbalzi: 30 4 + 26 (Filippo Guerra 7) – Assist: 19 (Marques Green 7)