Alfa Romeo Racing: entrambi i piloti fuori dalla zona punti al GP del Canada

Vince Hamilton agevolato dalla penalità inflitta a Vettel

LEGNANO – Dopo le qualifiche opache da parte di Kimi Raikkonen è arrivato anche un Gran Premio del Canada di scarso spessore da parte del pilota finlandese, che ha chiuso la sua gara al quindicesimo posto.

Sarebbe potuta andare meglio al suo compagno di squadra, Antonio Giovinazzi, che è rimasto a lungo al decimo posto, in piena zona punti, quando poi però è finito in testacoda alla curva 1, perdendo molto tempo e pregiudicandosi così la possibilità di andare a punti per la prima volta in carriera, finendo così in tredicesima posizione, una in meno rispetto alla griglia di partenza.

Rimane comunque positivo che il pilota italiano abbia finalmente ingranato un momento positivo, andando costantemente meglio del più blasonato Raikkonen.

Ai piani alti ha vinto Hamilton, favorito però da una penalità di 5 secondi inflitta al vincitore morale (oltre che alla bandiera a scacchi), il ferrarista Sebastian Vettel, accusato di aver tagliato la strada all’inglese della Mercedes rientrando da un’escursione fuoripista. Scelta, quella dei commissari, quanto mai azzardata: giusto tutelare la sicurezza dei piloti, ma da sempre la F1 è uno sport per combattenti e ridurla a un teatrino in questo modo è alquanto comico, soprattutto nel circuito intitolato a Gilles Villeneuve, uno che di certo il piede non lo ha mai alzato né si è mai tirato indietro da un duello all’ultima curva.

Foto @AlfaRomeoRacing