Quantcast

Lilla, addio Serie D… fotogallery

Pesante sconfitta per i lilla in Val Camonica, per loro un altro anno nel purgatorio dell'Eccellenza

BRENO (BS) – Una partita combattutissima e con continui colpi di scena decreta la promozione in Serie D del Breno, costringendo i lilla ad una sconfitta che brucia e che li condanna ad una nuova stagione in Eccellenza.

La cronaca

Al 2’ fallo di Tanghetti che travolge l’estremo difensore lilla Pasiani.

Al 5’ pericoloso batti e ribatti nell’area del Breno, con Crea, Amelotti e Grasso che uno dopo l’altro sfiorano il gol, con la difesa di casa che però respinge ogni tentativo.

Al 12’ calcio di punizione del Breno da buona posizione dalla sinistra, Zagari tenta la conclusione sul primo palo, ma la palla finisce sull’esterno della porta lilla. Un minuto dopo ancora il bresciani in avanti in contropiede con Sorrentino che supera due difensori del Legnano poi si trova di fronte Provasio che libera.

Occasionissima per i lilla al 16’ con un destro di Crea che supera di poco la traversa dei padroni di casa. Passano solo tre minuti ed ancora Legnano in avanti con Borghi che, tutto solo davanti al portiere, non è abbastanza freddo, permettendo a Serio di parare il suo tiro senza pretese.

Proprio nel momento in cui i lilla sembrano prendere in mano la gara arriva la doccia fredda: Tanghetti raccoglie un cross senza che nessun difensore legnanese intervenga e con precisione spedisce la palla nella porta di Pasiani: 1-0.

Il Legnano accusa il colpo e dopo due minuti rischia di subire la seconda rete con un cross di Sorrentino che la difesa lilla riesce a rinviare con non poca difficoltà.

La partita prosegue senza paticolari sussulti fino al 43′, quando l’arbitro assegna, giustamente, un calcio di rigore per un netto fallo di mano in area di Nasale. Sul dischetto va Sorrentino che calcia centrale e Pasiani compie il miracolo respingendo la palla. Miracolo che lo stesso Pasiani compie anche sulla ribattuta, impendendo ancora una volta ai padroni di casa di raddoppiare.

Sorrentino cerca di farsi perdonare per il mancato gol su rigore solo un minuto dopo, quando mette al centro un preciso cross che passa davanti all’interno specchio della porta lilla senza che nessuno dei suoi riesca ad intervenire.

Breno-Legnano 2-1

Dopo soli due minuti dall’inizio della ripresa l’arbitro Dorillo estrae il cartellino rosso, diretto, all’indirizzo di Melchiori, che probabilmente ha detto qualcosa di troppo. Lo stesso Melchiori non sembra lamentarsi, evidentemente resosi conto dell’errore.

Il Breno però non sembra risentire dell’inferiorità numerica, continuando a spingere in avanti: la triangolazione Sorteni-Szafran-Sorteni è da manuale, per fortuna dei lilla ci pensa Pasiani a parare il tiro a rete del numero 2 di casa.

Al 60′ pallonetto alto di Crea che Ortolani colpisce di testa ma la palla finisce alta. Dopo due minuti due episodi che hanno lasciato molto perplessi i giocatori lilla in campo: prima un clamoroso fallo su Foglio lanciato a rete, poi un rigore non dato a Crea, che di contro viene punito con fallo di simulazione.

Al 66′ Foglio si invola sulla sinistra, entra in area e mette in mezzo un preciso cross, ma nessun compagno è pronto ad intervenire.

Passa un minuto e Brusa, entrato da poco in campo al posto di Borghi, entra tutto solo in area e viene atterrato. L’arbitro Dorrillo sembra cincischiare, poi guarda il suo assistente e decreta il rigore. Dal dischetto Crea non perdona e mette il suo tiro di destro alle spalle di Serio: 1-1 e partita che si riapre.

Le due squadre cominciano a controllarsi a vicenda e quando ormai sembrano sempre più vicini i supplementari, all’82’ Szafran ripete il gesto di una settimana fa ad Inveruno, mettendo a segno un tiro da fuori area che Pasiani vede troppo tardi e non riesce a respingere: 2-1.

L’occasione che vale la Serie D per il lilla arriva all’89’: calcio di punizione per il Legnano da buona posizione. La batte Crea e la palla si stampa sulla traversa vicino all’incrocio dei pali. La palla torna in campo, Bianchi si avventa di testa, ma la palla finisce di un soffio sopra la traversa.

La partita di fatto finisce qui, per i lilla si apre una nuova stagione nel purgatorio dell’Eccellenza…

Breno-Legnano 2-1

Breno – Legnano 2-1 (1-0)
Gol: 22′ Tanghetti (B), 67′ rig. Crea (L), 82′ Szafran (B)

Breno: Serio, Sorteni, Ndiour, Minotti, Marku, Ghidini, Szafran, Melchiori, Sorrentino, Zagari, Tanghetti.
In panchina: Scarpellini, Pisa, Frank, Masperi, Belotti, Nardi, Baccanelli, Klettskard, Gallizioli.
Allenatore: Tacchinardi.
Legnano: Pasiani, Ortolani (78′ Ronchi), Muculi, Provasio (90′ Giardino), Bianchi, Nasali, Foglio, Amelotti, Grasso, Crea, Borghi (67′ Brusa).
In panchina: Sinani, Calviello, Curci, Balconi, Trenchev, Conti.
Allenatore: Fiorito.
Arbitro: Dorillo di Torino
Assistenti: Franco di Padova e Collavo di Treviso.
Ammoniti:
Espulsi: 47′ Melchiori (V)
Angoli:
Recupero: p.t. 1′ – s.t. 4′

(foto VareseSport)