Serie D, chiuse le iscrizioni, all’appello mancano Cuneo e Rezzato

Tutte le altre 162 hanno presentato regolare domanda di iscrizione, ma alcune sono a rischio

ROMA – Si sono chiuse alle 18 di oggi, venerdì 12 luglio, le iscrizioni al prossimo campionato di Serie D e subito sono emerse due sorprese: Cuneo e Rezzato non hanno presentato la domanda di ammissione al campionato e verranno pertanto escluse.

Tutte le altre 162 società aventi diritto hanno invece regolarmente inviato la documentazione richiesta per l’iscrizione, che ora verrà vagliata dalla Co.Vi.So.D. che, entro il 19 luglio 2019, comunicherà alle società l’esito dell’istruttoria inviandone copia per conoscenza alla Lega Nazionale Dilettanti e al Dipartimento Interregionale.

Non tutte queste 162 società hanno però tutte le carte in regola per poter essere ammesse al prossimo campionato di Serie D e quindi c’è da aspettarsi sicuramente qualche altra sorpresa.

Non a caso le società eventualmente escluse avranno poi tempo fino alle 17.00 del 25 luglio per presentare ricorso che verrà vagliato ancora dalla Co.Vi.So.D. che esprimerà il proprio parere entro il successivo 29 luglio, comunicandolo poi al Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti a cui spetterà la decisione finale di escludere le società non in regola.

Per sapere quindi quanti posti resteranno vacanti oltre a quelli di Cuneo e Rezzato si dovrà attendere la fine di luglio. Solo allora sapremo se il Legnano avrà la possibilità di godere del tanto sospirato ripescaggio, la cui richiesta è stata formalmente accettata dalla stessa Co.Vi.So.D. (leggi nostro articolo QUI >>)