Niente sosta intorno al “Mari” per Legnano-Castellanzese

Incredibile ordinanza emessa dalla Polizia Locale del Comune di Legnano

LEGNANO – In occasione della gara di Coppa Italia Serie D tra Legnano e Castellanzese di domenica 18 agosto, i tifosi non potranno posteggiare la loro auto nelle vicinanze dello Stadio “Giovanni Mari”.

Dato che, come si legge in un Ordinanza emessa dal Comando di Polizia Locale di Legnano, “l’affluenza della tifoseria impone l’adozione di tutte le misure atte a prevenire disordini e a consentire il regolare deflusso dei tifosi ospiti e dei mezzi in uso alle forze dell’ordine“, dalle ore 18:00 alle ore 22:30 sarà vietata la sosta e sarà prevista la rimozione forzata dei veicoli in Via Palermo, Via Puccini, Via Piacenza, Via Ferrara, Via Bellini e Via XX Settembre (nel tratto compreso tra via Rossini e via S.Bernardino).

Di fronte ad un’ordinanza di questo genere, non possiamo non restare decisamente senza parole.

Stiamo parlando di una partita disputata in una città praticamente deserta tre giorni dopo Ferragosto del primo turno eliminatorio di una competizione di secondo piano tra squadre di quarta serie che nella loro per altro secolare storia si sono incontrate solo quattro volte, senza che sia mai successo nulla tra le rispettive tifoserie (una delle quali neppure organizzata…).

Per una partita che nella migliore delle ipotesi porterà al “Giovanni Mariqualche centinaio di persone, decidere che per “prevenire disordini e a consentire il regolare deflusso dei tifosi ospiti” si debba mettere un atto un divieto che normalmente viene applicato solo i giorni del Palio (quando sugli spalti contiamo quasi 10.000 persone tra spettatori e figuranti…), farebbe decisamente sorridere.

Sorriso che sparisce immediatamente pensando ai costi, questi è facile immaginare non di poco conto, che tale decisione comporta in termini di uomini e di mezzi da impiegare per poter applicare questa ordinanza.

Siamo certi che se a Palazzo Malinverni sedesse un Sindaco, di qualunque colore fosse, in questo momento sui principali social cittadini leggeremmo di tutto.

Ma un Sindaco, ahimè, non lo abbiamo e non lo avremo per mesi.

Putroppo…