Quantcast

A Canegrate il sindaco rifiuta il consiglio comunale urgente sull’Olona

La Lega scrive al prefetto dopo la mancata convocazione del parlamentino del paese

CANEGRATE – Sull’Olona niente consiglio comunale urgente. Cambiamo Canegrate nelle scorse ore aveva chiesto la convocazione di un consiglio comunale Urgente sulla questione del Depuratore. Durante il sopralluogo del fiume in località Parabiago era presente anche l’esponente Diego Conti.

Questa la richiesta: 

A seguito degli ultimi avvenimenti che hanno interessato il depuratore di Canegrate e il timore che gli sversamenti di liquami – 24mila mc al giorno – arrecchino danni all’ambiente nel periodo di fermo dell’impianto, abbiamo protocollato stamane la richiesta di convocazione urgente del Consiglio comunale per discutere della questione che interessa e preoccupa non solo i cittadini di Canegrate ma anche dei paesi limitrofi!

Il sindaco di Canegrate Roberto Colombo si si è rifiutato di convocarlo, rimandando la questione al Consiglio Comunale già convocato per il 30 settembre.

“Discutere di un possibile blocco dello sversamento quando questo ormai è finito, fa capire quale importanza ricopre per il Sindaco Colombo e per la sua maggioranza di sinistra il tema in questione – ha scritto la Lega di Canegrate -. Questa maggioranza a parole è molto ambientalista, nella pratica un pò meno evidentemente”.

“Consapevoli che il tema è importante, per tutelare la salute delle persone e dell’ambiente abbiamo provveduto a scrivere al Prefetto per richiedere di procedere con la convocazione del consiglio comunale, rifiutata dal sindaco”

“Allegata alla richiesta abbiamo inviato al prefetto anche dei video e delle foto dello stato attuale del fiume, dove si vedono immettere nel fiume oltre che liquami anche sacchetti di plastica, pannolini e tante altre schifezze direttamente dal depuratore”