Parabiago e Nerviano chiedono un confronto urgente sul fiume Olona con Cap

Il depuratore di Canegrate scaricherà 24mila metri cubi di liquami dentro l'Olona

PARABIAGO – Dopo aver appreso dalla stampa di ieri degli imminenti lavori straordinari sul depuratore di Canegrate, questa mattina, venerdì 20 settembre, i sindaci di Parabiago e Nerviano hanno incontrato i responsabili di Cap Holding presso l’Ufficio Tecnico parabiaghese per affrontare il problema dello sversamento che coinvolgerà l’Olona nei prossimi giorni proprio a causa di questi lavori effettuati in un periodo di magra del fiume.

Gli interventi, infatti, richiedono il blocco del depuratore per dieci giorni, il che comporta uno sversamento di 24mila metri cubi al giorno di liquami in presenza di una bassa portata d’acqua del fiume, ne consegue un problema di igiene ambientale importante per il territorio.

I sindaci hanno lamentato innanzitutto la mancanza di comunicazione da parte di Cap Holding sull’intenzione di intervenire a partire già da lunedì 23 settembre, ma soprattutto hanno richiesto di posticipare gli interventi in autunno in modo che le piogge aumentino la portata dell’acqua che solitamente è dieci volte superiore alla portata attuale.

Non solo, ma per mitigare i disagi verso la popolazione, hanno richiesto eventualmente di utilizzare il Canale Villoresi per aggiungere acqua all’Olona, ma in questo caso si mitigherebbe solo in parte perché coinvolgerebbe il solo comune di Nerviano.

In merito interviene il Sindaco della Città di Parabiago, Raffaele Cucchi: “Con tutti gli sforzi che facciamo per rendere l’Olona un fiume pulito e abitato, ci sembra davvero un non senso fare interventi così straordinari e importanti in tempi in cui il fiume e in magra. 24mila metri cubi di sversamento al giorno non sono pochi, moltiplicati per 10 giorni creano un problema d’igiene ambientale non indifferente al territorio e ai cittadini. Inoltre in giugno, a seguito del malfunzionamento del by pass e della conseguente moria di pesci, avevamo scritto e richiesto a Cap Holding e ad Arpa, di intervenire per evitare di scaricare nel fiume reflui fognari non trattati. Siamo contenti che Cap Holding si sia attivato in merito e che gli interventi previsti risolveranno lo sversamento dovuto al by pass, ma chiediamo di posticipare il tutto in un periodo morbido per il fiume per poter meglio mitigare lo sversamento. Aspettare qualche settimana in modo che il fiume aumenti la propria portata, crediamo sia una scelta davvero di buon senso che evita un problema di igiene ambientale non indifferente.”.

Gli interventi in questione, infatti, prevedono lo svuotamento e la pulizia delle vasche di raccolta delle acque piovane in caso di forti piogge che verranno pompate al di fuori del fiume Olona evitando in questo modo l’utilizzo del by pass e i problemi conseguenti. Per poter intervenire, però, è necessaria la temporanea chiusura del depuratore di Canegrate.

“Il Comune di Nerviano – aggiunge il Sindaco Massimo Cozzi – esprime preoccupazione per le conseguenze ambientali che tale chiusura comporterà per il fiume Olona, soprattutto in un periodo di magra come quello attuale. L’incontro di questa mattina è stato sicuramente positivo, ma attendiamo ora la decisione ultima di Cap Holding augurandoci che sappia accogliere le nostre preoccupazioni e proposte in merito.”.

I responsabili di Cap Holding hanno ascoltato le osservazioni e le richieste dei due Sindaci e si sono resi disponibili a valutare alternative di mitigazione per un minor impatto ambientale sul territorio.

Nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 20 settembre, Cap Holding comunicherà come intende procedere. Una decisione da prendere subito visto che i lavori dovrebbero iniziare già il prossimo lunedì.