Quantcast

Gli “Amici dell’Olona” insoddisfatti degli interventi promessi da Cap

Franco Brumana: "Gli interventi fanno parte di una convenzione decennale di pulizia".

LEGNANO – “Il comunicato stampa nella sua integrità fa riferimento a una convenzione decennale di cui chiederemo copia” .

Franco Brumana degli Amici dell’Olona fa le pulci a Cap Holding dopo l’annuncio di pulizia dell’alveo successivo ai liquami scaricati nel fiume.

La convenzione prevede una pulizia straordinaria per il primo anno e riesce a compiere un miracolo nel non parlare dei 108000 metri cubi di liquami immessi nel fiume da CAP HOLDING. Prevede inoltre interventi a favore dell’agricoltura e per favorire la fruizione dell’ambiente fluviale attraverso “eventi e manifestazioni “ Gli agricoltori e gli organizzatori di questi eventi ne saranno lieti . NOI NO!”

“Pretendiamo altro e cioè il ripristino della flora e della fauna , la garanzia che il nostro fiume non subisca altri disastri simili quando verranno svolti i prossimi lavori nei depuratori a monte e quindi la messa in rete dei depuratori per evitare l’immissione nel fiume dei liquami . Chiediamo anche un risarcimento ambientale con opere finalizzate alla qualità delle acque. Osiamo anche chiedere le scuse per l’ingiuria arrecata a questo territorio ed alla sua popolazione .
Infine , ci sembra fuori posto in questo momento ringraziare Cap Holding per le sue “politiche ambientali di tutela e valorizzazione “ del fiume”