La Futura torna da Macerata con 0 punti

Cocche subito al lavoro per la sfida di giovedì

BUSTO ARSIZIO – Pomeriggio da dimenticare per la Futura Volley Giovani, che alla Marpel Arena di Macerata subisce una batosta dalla locale Roana Cbf HR: il 3-0 finale è indice di un incontro giocato quasi a senso unico, condotto dalle padrone di casa dall’inizio alla fine senza che le Cocche avessero una minima opportunità di replicare. I tentativi di rientro biancorossi, avvenuti in tutte le frazioni grazie a una maggiore attenzione in seconda linea – da 19-11 a 20-15, da 14-5 a 16-12, da 10-4 a 17-13 – , sono stati tutti puntualmente rigettati dalle marchigiane, praticamente perfette nella correlazione muro-difesa e letali in fase offensiva grazie alla qualità e ai centimetri di Smirnova, Kosareva e Pomili. Poche note liete nella metà campo bustocca, in una giornata da dimenticare per le laterali: la prestazione a muro di Sartori, tornata nello starting six, non basta a salvare una prova non buona anche nei numeri (29% offensivo, 26% di ricezione perfetta).
Ora la Futura, ferma a 3 punti in classifica, dovrà rimboccarsi le maniche e provare a replicare l’ultima performance casalinga contro un’avversaria di tutto rispetto come Mondovì: la prova si preannuncia impegnativa, ma l’aria del San Luigi potrebbe restituire alle Cocche l’occhio della tigre.

PRIMO SET: Le padrone di casa scendono in campo con le diagonali Lancellotti-Smirnova, Pomili-Kosareva, Martinelli-Rita e Pericati libero; la Futura risponde con Latham opposta a Cialfi, Sartori e Gallizioli al centro, Zingaro e Pistolesi in banda e Garzonio libero. Macerata parte forte e indirizza la prima fase del set (3-0), Kosareva mette a terra il pallone del 5-1; Pistolesi in lungolinea rimette Busto sulla mappa (6-2), la Roana non si ferma e colpisce al centro con Rita (8-3). Non basta il timeout di Lucchini a placare la furia di Smirnova (12-4): Zingaro viene fermata dal muro avversario e Macerata vola via (14-5). E’ Pistolesi ad accorciare le distanze giocando proprio sul muro (14-7), distanze che però rimangono tali dopo l’affondo di Rita (17-10); Kosareva risponde a Sartori e sigla il 19-11, la Roana attacca bene dal centro e chiude virtualmente il parziale (20-12). Una lunghissima azione premia Busto (20-14), che si riavvicina grazie a un errore offensivo avversario e convince Paniconi alla sosta (20-15); il muro-difesa casalingo non lascia però scampo alla Futura, che subisce per due volte il muro di Martinelli che chiude il set (25-16).

SECONDO SET: Nuovo avvio-shock per la Futura, subito sotto 4-0 in avvio; Busto respira sull’errore offensivo di Rita (5-2), Veneriano prende il posto di Gallizioli poco prima del doppio ace di Kosareva che vale il 9-2. Zingaro piazza un bel diagonale per il 10-4, non basta a ridare vita però alle ospiti bombardate di prima intenzione da Martinelli dopo una difesa faticosa (12-4); Busto concede troppo anche al servizio (out Veneriano, 14-5) ed sembra lasciare strada libera alla Roana, un gran momento della Futura riavvicina però i due team (15-10) e costringe al timeout Paniconi. L’ace di Sartori vale il -4 (16-12), l’errore (dubbio) di Latham penalizza però il rientro bustocco (18-12); il 2-0 nel punteggio si fa più concreto sul primo tempo di Rita (20-12), Cialfi non si intende con Veneriano e il solco si fa ancora più profondo (22-13). La palla messa out di Pistolesi vale il primo set point (24-13), concretizzato immediatamente da posto 2 (25-13).

TERZO SET: L’ace fortunoso di Lancellotti vale il 2-0 in partenza, Veneriano dal centro accorcia le distanze (3-2); Smirnova piazza il 5-2 da posto 2, il servizio della neoentrata Pinto mette in difficoltà la squadra di casa che però chiude comunque con Pomili (7-4). Macerata allunga ancora con Smirnova (9-4), sul nuovo diagonale di Pomili coach Lucchini decide di fermare il gioco (10-4); Busto fatica a costruire un’azione convincente e viene punita da Martinelli (12-6). Sartori cattura bene a muro la pipe di Pomili (13-8), gli attacchi di Latham si fanno più convincenti (15-10) ma l’ace di Tajè spezza ancora una volta il rientro biancorosso (17-11); il muro di Cialfi riporta le ospiti a meno 4 (17-13), non basta però a impensierire la Roana (20-15). Il diagonale stretto di Smirnova vale il 22-16 che è quasi una sentenza; ancora Smirnova porta Macerata al primo match point (24-18), la ricezione errata di Zingaro conduce al 3-0 finale (25-18).

LE INTERVISTE

Matteo Lucchini (coach Busto Arsizio): “Non abbiamo dato continuità perché abbiamo incontrato una squadra completamente diversa da Baronissi; non siamo riusciti a mantenere una fase break fatta bene, questo è dovuto al fatto che Macerata ha aggredito sin dall’inizio. C’è stata una buonissima lettura da parte delle nostre avversarie, va dato tantissimo merito alla Roana che ha giocato a un livello anche superiore da quel che ci saremmo aspettati; il campionato è lungo e la nostra squadra è molto giovane, dobbiamo approfittare della nostra freschezza per trovare la giusta via e alzare il livello del gioco”.

Luca Paniconi (coach Macerata): “Tre punti importantissimi, perché dovevamo confermare le buone prestazioni delle scorse domeniche: è stato un approccio quasi perfetto, siamo contenti per quanto fatto anche perché siamo alla vigilia di una settimana molto impegnativa. Non ci disuniamo quando le cose cominciano a complicarsi, questa è la nostra qualità più importante: abbiamo messo in campo un gioco ottimo anche cercando soluzioni difficili, questo ci ha permesso di ricucire il vantaggio anche nei momenti in cui Busto si è riportata sotto”.

TABELLINO:

Roana Cbf HR Macerata – Futura Volley Giovani 3-0 (25-16, 25-13, 25-18)

Roana Cbf HR Macerata: Pomili 11, Martinelli 8, Spitoni ne, Lancellotti 1, Giubilato, Foglia (L), Mazzon, Peretti, Smirnova 12, Pericati (L), Rita 9, Kosareva 11, Nonnati 1, Tajè 3. All. Paniconi. Battuta: errate 4, ace 6. Ricezione: 71% positiva, 34% perfetta, errori 1. Attacco: 44% positività, errori 6, murati 6. Muri: 6.
Futura Volley Giovani: Veneriano 2, Danielli ne, Cialfi 5, Latham 9, Cicolini ne, Sartori 7, Pistolesi 6, Pinto, Gallizioli 2, Grippo, Garzonio (L), Zingaro 4. All. Lucchini. Battuta: errate 5, ace 1. Ricezione: 62% positiva, 26% perfetta, errori 5. Attacco: 29% positività, errori 6, murati 6. Muri: 6.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto Giovanni Pini)