Quantcast

Testata all’arbitro: il Nerviano fa ricorso!

Il Nerviano calcio adesso accusa l'arbitro di razzismo

Più informazioni su

NERVIANO – A contestare il referto dei direttore di gara nella partita disputata contro il Villa Cortese, Daniele Cozzi, dirigente dei bianconeri nervianesi.

Mi fa specie che commentiate senza essere stati testimoni – spiega Cozzi -. Io ero presente in qualita’ di DS e posso assicurarvi che i fatti sono molto ma molto diversi . Se ci riferiamo alla presunta testata , il giocatore si e’ avvicinato all’arbitro faccia a faccia e basta. Uno che riceve una violenta testata sul naso, come minimo barcolla o cade a terra o perde sangue dal naso”.

“Io sono andato nello spogliatoio dell’arbitro subito dopo la sospensione e il signore era completamente lucido e non manifestava nessun segno in volto e non era assolutamente sofferente” .

Il dirigente nervianese poi passa all’attacco: “Noi abbiamo subito fatto reclamo e nello stesso reclamo facciamo notare come l’arbitro ha usato termini RAZZISTI nei confronti dei nostri giocatori extra comunitari , sbeffeggiandoli e storpiandogli il proprio nome . Sono partite smentite e saremo pronti a difendere l’immagine del ragazzo e della societa’ perche’ il fatto e’ pura invenzione di un signore che ha abusato del suo potere . Questa e’ la pura verita’ , ci metto la faccia ed ognuno e’ libero di crederci oppure no”.

 

Più informazioni su