Quantcast

Trasferta trentina per la Castellanzese

Mister Mazzoleni: "La mia squadra è viva"

CASTELLANZA (VA) – A Dro cerca 3 punti pesanti la Castellanzese.

Mister Mazzoleni ritorna sulla gara di sabato con il Sondrio (1-1) da cui ripartire: “Abbiamo sofferto poche occasioni da gol, anzi noi ne abbiamo create 4/5 di occasioni gol, questa è una cosa una buona, non è da tutti, così creiamo qualcosa in partita e finora ci manca solo l’acuto finale, il colpo del ko del singolo, ma della prestazione di sabato, sono contento perchè dopo che si era messa male, e in effetti siamo partiti male, non siamo rimasti in balia del gol preso in maniera un poco rocambolesca e abbiamo reagito da squadra e verso la fine del primo tempo il portiere del Sondrio Guerci ha fatto una grande parata su Esposito.

Nel secondo tempo non dico che abbiamo dominato, ma quasi sempre siamo stati nella loro metà campo. Il Sondrio dell’amico Nordi è una squadra che si difende e riparte con De Respinis, il fatto di essere andati in svantaggio subito non ci ha impedito di reagire e pure elle tre gare in casa e a Sesto e a Seregno, con quel 5 a 0 che inganna, ho visto sempre la mia squadra ordinata, che sa cosa vuole fare, che ci prova, anche la prima con il Caravaggio meritavamo di vincerla.”

“Comunque sia la mia squadra è viva, ecco non è così non in balia degli eventi, sa ciò che vuole e le deve ottenere con le armi a disposizione, non siamo squadra che butta su palla e spera sulle palle inattive di cavarsela perchè non siamo così fisici“.

Il Dro aveva fatto 0 a 0 a Ciserano, che aveva battuto anche il Seregno ma questa è la D, ogni 3/4 giorni c’è una partita, ogni gara è storia a sè e noi cercheremo di fare bene a Dro: non dico che sia determinante ora a fine ottobre, però è una partita che può dare molte indicazioni per noi come anche per loro. I trentini nella loro testa avranno sicuramente l’intenzione di provarci a batterci e arrivare alla zona playout e non restare così in fondo…”

“Domenica al Provasi avremo in casa Villa d’Almè, ci sono perciò da tenere in conto tante cose e gestire con intelligenza la rosa. Desidero ringraziare la Società con il Presidente Affetti e il Direttore Tecnico Asmini che ci ha messo nella condizione migliore per effettuare questa partita in trasferta, potendo partire alla vigilia della partita e pernottare in loco“, conclude il tecnico neroverde.

Il programma della XI giornata di andata QUI >>

La classifica QUI >>