Alla scoperta di Daniel Maldini

Un cognome inciso nella storia rossonera per sempre

Più informazioni su

MILANO – 11 ottobre 2001: nasce il secondo figlio dell’ex capitano rossonero Paolo Maldini:alla luce arriva Daniel. Un predestinato? Calma, piano con i paragoni, si diceva la stessa cosa del primogenito Christian, un paragone eccessivo forse:classe ’96 anche lui scuola Milan ma attualmente svincolato. Noi però vogliamo concentrarci sul fratello minore, fantasista della primavera rossonera da 2 stagioni.

Si, perché se Paolo è stato uno dei difensori più forti ed eleganti della storia del calcio italiano e mondiale, il figlio Daniel preferisce attaccare rispetto che difendere: è un trequartista puro.

Dotato di una buonissima tecnica e anche di una discreta fisicità per la sua giovane età, 18 anni,  Maldini jr nella scorsa estate è entrato in poco tempo nel giro dell’ormai ex tecnico rossonero Marco Giampaolo, che decise di convocarlo per la tournée in Usa con la prima squadra.

Esordisce da titolare proprio negli Stati Uniti,  il 24 luglio 2019 contro il Bayern Monaco nella’International Champions Cup. Il giovane Maldini giocò per 60 minuti sfiorando per di più una rete che sarebbe stata storica. Attualmente è impegnato nel campionato primavera, giocando spesso ottimi match e mettendo sempre in luce il suo talento.

Il baby rossonero vanta finora due reti nella partita giocata e vinta a la Spezia in Coppa Italia primavera.

La dinastia Maldini dunque continua a crescere con i colori rossoneri, portandosi sempre più avanti in un futuro dove il cognome Maldini risuonerà ancora nei cuori dei tifosi milanisti:da Cesare a Paolo, da Paolo a Daniel.

La storia continua.

Più informazioni su