Castellanzese, Mazzoleni: “Il rigore ci ha tagliato le gambe”

"L'Arconatese è stata veramente tosta", commenta a freddo il tecnico neroverde

CASTELLANZA (VA) – Ripartire bene e subito con fiducia. Questo il compito della Castellanzese di Mister Mazzoleni.

L’Arconatese è stata veramente tosta, noi eravamo partiti anche avvantaggiati nel punteggio ma siamo partiti male un po’ come con il Villa Valle e non abbiamo preso gol per bravura di Alio, dato che la formazione ospite ha collezionato tre /quattro occasioni clamorose, poi ancora una volta per parecchi errori nostri in disimpegno siamo caduti, dopo che eravamo andati in rete con Chessa grazie all’errore di Bianchi“, dice il Mister neroverde.

Potevamo segnare anche con Chessa il 2 a 0, ma sarebbe stata una beffa per il primo tempo ottimo dell’Arconatese. Nel secondo tempo siamo ripartiti meglio, ci siamo messi anche a cinque in difesa, abbiamo cambiato tatticamente, anche perchè loro a livello di forza ci hanno sovrastato sempre arrivando prima negli inserimenti di testa. L’episodio del rigore non voglio rimarcarlo, perchè gli ospiti potevamo farci gol diverse volte, ma senza quel rigore nettamente inventato, avremmo potuto giocarcela diversamente. Abbiamo avuto pure una buona reazione con la traversa di Mauri su punizione e a Chessa è stato annullato un gol per fuorigioco di centimetri, e voglio rivederlo questo episodio ancora più del rigore. Alla fine l’Arconatese ci ha fatto gol, loro ci hanno creduto, Menegazzo e Di Maira ci hanno messo in grossa difficoltà“.

Ancora una volta dico peccato, complimenti comunque all’Arconatese che è venuta al Provasi e si è giocata la sua gara, ha una bella difesa arcigna anche se Banfi, Pedergnana e Chessa nelle poche volte in cui hanno provato a puntarla li messi in difficoltà nell’uno contro uno. Siamo mancati più per bravura loro, domenica sono stati più forti su un terreno poi diventato pesantissimo per tutti“.

Adesso la Virtus CiseranoBergamo: “Rimaniamo un po’ con l’amaro in bocca, nonostante le mille difficoltà credo che l’episodio del rigore, ci ha tagliato le gambe, magari avremmo perso ugualmente, ma un rigore dato così non l’ho mai visto per come era posizionato l’arbitro , non coperto da nessuno e con i giocatori ospiti stessi che sono rimasti sorpresi, ma non ci attacchiamo a queste cose anche se l’arbitro non può sbagliare così. Abbiamo nelle difficoltà fatto delle cose positive da cui ripartire: ci siamo aiutati, abbiamo saputo soffrire, loro ci hanno messo sotto anche vincevamo nel primo tempo 1 a 0 perchè il calcio a volte è così, c’è stata la bravura di Alio, ho visto il giusto aiuto tra i difensori, Bigioni che è stato quasi un difensore aggiunto,ha recuperato non so quanti palloni. Speriamo bene con il lavoro di questa settimana per la prossima trasferta“.