Mastini perfetti, il turno contro la RN Salerno è una formalità foto

I bustocchi consolidano il quarto posto in classifica

BUSTO ARSIZIO – Tutto a gonfie vele per il Banco BPM Sport Management Pallanuoto nel sesto turno del massimo campionato maschile: i Mastini non hanno problemi a superare la resistenza della Rari Nantes Salerno (in vasca senza il bomber Tomasic) spinti da un’incredibile prova di Bruni che mette a referto ben 5 gol.

Chirurgica è anche la prova dei Mastini a uomo in più, con il 4/4 ad attacco dispari che è funzionale al successo della squadra di casa.

La gara inizia nel migliore dei modi per il Banco BPM Sport Management Pallanuoto che va in gol dopo 3 minuti circa, con Bruni bravo a sfruttare la situazione di superiorità per il gol dell’1-0. Il raddoppio arriva con la rete in contropiede firmata da Lanzoni poi a fare tris ci pensa il solito braccio mancino di Damonte.

Due minuti più tardi Nicosia salva la sua porta sul tiro insidioso di Elez poi Busto Arsizio fa poker con Damonte che, a uomini dispari, supera ancora con il suo sinistro la porta difesa da Santini. Il 5-0 porta la firma di Giuseppe Valentino che colpisce con il solito missile dai 5 metri.

Due minuti più tardi è ancora il difensore bustocco a trasformarsi in attaccante e a infilare il 6-0 casalingo. Il settebello il Banco BPM lo scrive ancora grazie alla superiorità guadagnata da Bruni e sfruttata bene da Mirarchi che in diagonale fa 7-0 dopo 6’ di secondo tempo.

La prima rete ospite arriva dopo per 15’ a infilarlo in controfuga è Parrilli che accorcia sul 7-1. Al festival del gol s’iscrive anche Ravina poi imitato dal solito infallibile Damonte per il 9-1 casalingo. La porta di Nicosia, grazie alle ottime parate del portiere bustocco, resta inviolata mentre dall’altra parte i Mastini continuano a gonfiare il loro vantaggio con il secondo gol e terzo gol di giornata di Bruni che manda i suoi alla doppia cifra di vantaggio (11-1 al 4’ del terzo tempo).

È ancora il centroboa di casa il protagonista del terzo parziale ed è lui a procurarsi il rigore che Damonte poi dai 5 metri trasforma nel 12-1. In superiorità la squadra di casa è infallibile e sul quarto uomo in più arriva il quarto gol dei Mastini che pescano ancora Bruni (alla quarta rete personale) per il 13-1 della squadra guida per l’occasione da Gianni Averaimo (in panchina al posto dello squalificato Marco Baldineti).

Pica prova a rendere meno amaro il passivo finale degli ospiti infilando la seconda rete di giornata, ma un attimo più tardi è ancora Busto Arsizio ad andare in rete con il solito Bruni che cala la cinquina del 14-2.

Nel quarto parziale c’è gloria anche per Lo Dico che s’iscrive tra i marcatori della squadra di casa in una gara mai in discussione. Nel finale di gara c’è gloria anche Marchetti che firma il definitivo 16-3.

Lorenzo Bruni, centroboa bustocco, commenta così la vittoria: “Abbiamo fatto quello che il mister ci ha chiesto. Siamo stati bravi noi a partire subito forte e sicuramente il risultato finale è stato fasullo anche perché loro, soprattutto in casa sono una squadra, sono una buona squadra, ma oggi erano senza Tomasic uno dei loro migliori giocatori. Forse hanno patito questo, noi però abbiamo giocato bene anche se mister Baldineti in panchina e siamo molto contenti”.

(foto Simone Squarzanti – Sport Management)