Quantcast

Sesso e motori: parlano le escort!

I bikers preferiscono donne appariscenti con grandi forme

Più informazioni su

MILANO –  Donnemoto tatuaggi: ecco cosa fa impazzire gli appassionati di due ruote. Da quanto emerge da una ricerca di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa, i motori risultano essere spesso temi di dialogo tra escort e clienti. Inoltre, spesso i tatuaggi rientrano nelle caratteristiche di ricerca sul sito da parte dei clienti motociclisti. Dalle oltre 140.321 recensioni scritte dagli utenti del portale si può evidenziare ad esempio come un corpo per la maggior parte tatuato risulti essere altamente sexy. L’idea della trasgressione legata ai tatuaggi è molto forte, anche se è preferito da una fascia molto giovane o comunque non oltre i 55 anni.

I motociclisti non hanno comportamento dissimile dagli altri, ovvero ognuno cerca quello che preferisce a titolo personale, esattamente come gli altri. Però anche se l’individuo fa scelte proprie, molti motociclisti amano fare gruppo con altri simili e i gruppi hanno valenze anche assai diverse tra loro fino ad essere opposti – spiega Mike Morra, Ceo di Escort Advisor e appassionato delle due ruote – Quelli che si autodefiniscono bikers, hanno il maggior senso di appartenenza, guidano preferibilmente custom (HD per prima) e preferiscono donne affini ai loro valori e miti, genere americano, appariscente, opulento: biondone con grandi forme, soprattutto grossi seni e genere PSE (Porn Star Experience).

Quasi all’opposto ci sono quelli che guidano moto sportive, spesso adatte anche all’uso in pista, preferiscono (ma non è un dogma) donne snelle e atletiche e danno rilevanza ai servizi offerti.

Chi guida grosse Crossover o Touring (tipicamente BMW) ha mediamente maggiori capacità di spesa (le loro moto non sono economiche) per cui tende ad avere gusti più sofisticati per l’estetica e il tipo di persona da incontrare, rispetto alle altre categorie sono abbastanza convinto siano maggiori frequentatori di club, agenzie e siti di escort di lusso.

Chi guida moto economiche, per i motivi opposti e principalmente di carattere economico, è potenziale cliente delle escort cinesi (esattamente come per le moto).

Il parallelo è basato sulle preferenze e possibilità motociclistiche rapportate alle donne, ovviamente non è una certezza e ci sono parecchie “deviazioni” in quanto i motociclisti sentono la “fratellanza” (in misura diversa secondo le categorie) ma sono quasi tutti individualisti (biker esclusi, probabilmente), però essendo per molti una passione forte, tendono a fare scelte di vita affini ai propri gusti motociclistici.

Un’altra passione che accomuna molte escort con i loro clienti motociclisti è la passione per i tatuaggi. Da un certo punto di vista, i tatuaggi per le escort diventano una forma di arte, di distinzione che fa sì che diventino particolari e ricercate. Le escort con tatuaggi raccolgono la metà delle visite da parte degli utenti del sito e rappresentano il 48% delle sex workers recensite. Solo il 2%, una nicchia, ha il corpo completamente tatuato, mentre il 30% ne ha alcuni sparsi.
Legato all’interazione sempre più ricercata dai clienti con le escort per quanto riguarda la conversazione, l’argomento due ruote è molto gettonato.

Come racconta Betty escort di BresciaIl 40% dei miei clienti è composto da motociclisti. Ho clienti appassionati di Ducati ad esempio. Anch’io sono un’amante delle moto in realtà, infatti mi raccontano dei loro giri, delle loro esperienze e mi chiedono spesso di accompagnarli, ma io non accetto mai. Trovo intrigante l’associazione tra donne e motori, da un certo punto di vista fa vedere la forza della donna stessa: non solo un uomo può dominare una moto, ma anche una donna, che è anche molto “cool” in sella – continua poi riferendosi al suo corpo – Io sono ricoperta di tatuaggi. Ho iniziato a 13 anni e mi facevo tatuare solo da mio padre. Ho smesso da un paio di anni, da quando è mancato proprio lui, perchè non voglio rovinare la sua opera d’arte. I miei tatuaggi hanno tutti un significato. Ad esempio, la mia gamba destra è tatuata in maniera uguale a quella di mio fratello, l’abbiamo disegnata insieme pezzo per pezzo. Ho anche il ritratto di mia madre e la stella polare, a significare che non importa dove andiamo nella vita, non dobbiamo mai dimenticarci chi siamo per ritrovare la via di casa. Gli uomini trovano molto eccitanti i tatuaggi, mi dicono sempre che sono un’opera d’arte e che sembro più trasgressiva. Quando mi chiamano mi chiedono se sono davvero io quella della foto e se ho davvero tutti quei tatuaggi e io rispondo “Certo! Sono inconfondibile!”. I tatuaggi sono un po’ il mio marchio di fabbrica. Sui miei clienti ho visto parecchi tatuaggi, a volte scritte particolari o disegni strani. Fanno sorridere quegli uomini seri ed eleganti che quando si spogliano esibiscono tatuaggi di cartoni animati. 

Anche Gloria escort di Varese ha la sua idea: Ho otto tatuaggi, alcuni abbastanza grandi e sono sicuramente in aumento, perchè ne voglio fare altri a completare quelli già esistenti, quando si inizia è difficile smettere. Il tatuaggio, però, diventa arte in base a dove vai a farlo, perchè ci sono gli artisti e quelli meno bravi. Ci sono poi momenti particolari della tua vita che vuoi ricordare con un simbolo, un segno che non ti lascerà mai più. Non faccio mai vedere i tatuaggi nelle foto degli annunci, li camuffo facendo capire che ci sono ma non li faccio mai vedere, perchè sarei troppo riconoscibile e nella mia città non sarebbe il massimo. Coloro che vengono da me, lo fanno perchè hanno una passione per le donne tatuate. Ho un pubblico tendenzialmente giovane, non vengo contattata da gente anziana. Quando occasionalmente capita qualcuno con un’età oltre i 55 anni, mi fanno presente i tatuaggi e mi dicono che potrebbero farmi male alla salute, che mi rovinano il corpo. I tatuaggi dei clienti che mi sono rimasti più impressi, invece, sono quelli brutti, fatti da qualcuno che non è capace di tatuare. Il 90% dei miei clienti è tatuato e hanno seguito la moda del farsi colorare intere parti del corpo come l’avambraccio o la gamba di nero o disegni di alberi che si sviluppano tutti neri sugli arti: delle oscenità insomma – anche lei ha molti clienti motociclisti – Hanno delle Harley Davidson o le Bmw da strada, poi a me piacciono le belle moto. I clienti infatti mi chiedono spesso se voglio fare giri con loro e io accetto solo da quelli con cui ho un rapporto amichevole e con cui faccio delle piccole uscite. Abbinare le donne alle moto non è esagerato, l’uomo quando guida una moto si sente macho e il macho ha sempre vicino una bella donna per la maggior parte delle volte. Poi, guidare una moto non è una cosa troppo maschile se fatta con grazia, lo diventa se la donna si trasforma in maschiaccio. 

Antonella escort di Milano racconta: Ho 21 tatuaggi, sparsi in tutto il corpo. Sono disegni che mi piacciono, altri hanno un significato o sono frasi. La maggior parte dei clienti che mi chiama lo fa proprio perchè ama i tatuaggi. Ho visto un sacco di tatuaggi anche su di loro, spesso cose strane come alcuni sui genitali che mi hanno lasciato perplessa e divertita – anche per lei vale il binomio tatuaggi-moto – Ho clienti appassionati di moto e che mi invitano a fare dei giri con loro. Mi piace l’adrenalina ma accetto solo da quelli che conosco bene e di cui mi fido, perchè comunque ho un pochino di paura. Alcuni mi hanno anche chiesto di posare con delle moto per alcune foto, ma non ho accettato. Quella tra donne e moto è un’associazione che deve piacere, a me piace ma non ne guiderei mai una.

Più informazioni su