Quantcast

A.C. Legnano, il Presidente Munafò e il vice Tomasich: “Vogliamo arrivare più in alto possibile”

I massimi dirigenti lilla fanno il punto sul 2019 con uno sguardo sul futuro

LEGNANO–  Gli auguri Lilla sono per un Natale speciale quelli da parte del Presidente dell’A.C. Legnano Giovanni Munafò e dal suo Vice Alberto Tomasich.

Con il Presidente Munafò tocchiamo alcuni punti di questa prima parte di stagione.

Presidente, c’è un importante ritorno del pubblico al Mari per sostenere i nostri Lilla?

Purtroppo devo invece dire che stiamo riscontrando numeri alla mano lo stesso pubblico dell’Eccellenza. La stessa identica affluenza dell’anno scorso, non stiamo vedendo questa grossa differenza. In una città di più di 60.000 abitanti, abbiamo più di 350 spettatori paganti: non mi ritengo soddisfatto fatte le debite proporzioni in percentuali… Spèriamo poi con il tempo più mite di migliorare, con una presenza maggiore di gente per sostenere i ragazzi che stanno facendo davvero bene“.

Quanto importante è stato il ruolo svolto dal Direttore Sportivo Matteo Mavilla per questa stagione?

Il suo è stato ed è un lavoro fondamentale. Ha allestito un squadra competitiva partendo dalle direttive societarie, valorizzando quanto era presente in squadra e facendo gli opportuni innesti d’esperienza per la categoria. Si è avuta una perfetta amalgama tra chi c’era già qui come Capitan Foglio, Miculi, Borghi, Ortolani e i nuovi arrivati“.

Come sta trovando questo girone B?

A questo punto del torneo mi sento di dire che è più difficile di quello A, lo dicono i numeri della classifica. Ci sono squadre di tradizione come la Pro Sesto e il Seregno e poi le bergamasche sempre agguerrite“.

Quanto importante è stato ritrovarsi giocatori giovani importanti in casa?

Tantissimo e un giocatore per eccellenza di questo tipo è senz’altro Miculi, un ragazzo che abbiamo scovato fin dagli allievi e che ci auguriamo possa avere una carriera prestigiosa. Ma ci sono anche Borghi, Frau e Riccelli tutti talenti e giovani promesse su cui contiamo per il futuro lilla“.

La storia del calcio lilla è un nostro punto d’orgoglio.

E infatti abbiamo voluto istituire una Hall of Fame e tra questi iniziative abbiamo voluto come ospite per la partita contro la Castellanzese Gianni Xotta“.

Tornando al presente, dove può arrivare il Legnano con la guida esperta di Mister Vincenzo Manzo?

Mi auguro con tutti i tifosi il più in alto possibile chiaramente. Penso che la squadra possa fare i playoff, arrivare tra le prime cinque. La squadra con il nostro Allenatore ha grandi motivazioni, noi ci siamo e lotteremo con il bel gioco per arrivare al risultato. Nell’ultimo turno del girone d’andata contro la Castellanzese siamo purtroppo incappati in una sconfitta dopo nove partite utili: era una partita che potevamo benissimo vincere, purtroppo anche gli allenatori più bravi come il nostro Mister possono sbagliare la formazione iniziale e alla fine abbiamo regalato un tempo agli avversari. Questo gruppo però non molla mai, ora lavoreremo al meglio durante la pausa per farci trovare pronti il 5 gennaio contro il Milano City: il 30 dicembre faremo un’amichevole dalla Caronnese“.

Presidente ci sarà qualche nuovo arrivo durante queste feste?

Abbiamo concluso il mercato di dicembre senza innesti ma il 27 avremo un incontro con Ersid Pllumbaj che si sta allenando da noi e al ragazzo farebbe piacere giocare tra noi. Il Legnano farà le sue valutazioni, perchè vogliamo fare sempre le cose per bene“.

Al fianco del Presidente Giovanni Munafò, anche quest’anno per l’avventura in Lilla, il Vice Alberto Tomasich.

Come giudichi il cammino del Legnano fin qui?

Il cammino dei Lilla è più che positivo: siamo andati oltre le aspettative che avevamo ad inizio stagione. Ricordo infatti che noi abbiamo fatto il raduno non sapendo ancora che campionato avremmo fatto. Ora essere qui a Natale, alla  fine del girone d’andata a 6 punti dalla capolista Pro Sesto con squadre partite con i favori pronostico come la Folgore Caratese, il Seregno dietro di noi,  vuol dire che abbiamo fatto buon lavoro. Dobbiamo ancora una volta ringraziare il Presidente Giovanni Munafò con la sua famiglia, il Ds Mavilla e Mister Manzo che hanno fatto il massimo per mettere il Legnano in questo posizione“.

Di Mister Manzo che cosa l’ha colpita?

Piace la sia disponibilità ad ascoltare e a mettersi in gioco perchè ha deciso di accettare la nostra proposta su due piedi: ha sposato da subito il progetto di venire al Legnano, che non è da tutti e non per tutti, soprattutto per fare bene. Dice bene il Mister che a Legnano si respira aria di grande calcio: questa piazza non è da tutti, avere un seguito così come quello che abbiamo noi in questa categoria, è un lusso da categoria superiore. Dal punto di vista tecnico nono posso fare poi al Mister altro che i complimenti“.

Quale il suo sogno per il 2020?

Che il Legnano naturalmente vada sempre a gonfie vele e  poi sarebbe bello riempire ancora di più il nostro Stadio Giovanni Mari. Questo è il mio terzo anno: noi gli sforzi li stiamo facendo e facciamo naturalmente gli auguri a tutti i nostri tifosi“.

Alla Redazione di Sport Legnano fa pervenire il suo messaggio d’auguri anche un Consigliere Lilla come l’Avvocato Sandro Cannalire: “Desidero fare i miei più sinceri auguri a tutti gli sportivi lilla. Voglio ringraziare il Presidente Munafò, la sua famiglia, tutti i Dirigenti, lo Staff Tecnico e la squadra per le emozioni che ci stanno regalando in questo Campionato di Serie D. Il Legnano è nei nostri cuori e perciò buone feste a tutti i Tifosi che sono il dodicesimo uomo in campo!“.

E anche Noi ci uniamo a questi auguri con la maglia lilla nel cuore.