Seregno-Pro Sesto è già incandescente!

Divieti, rebus biglietti ed un clima davvero poco sportivo

SEREGNO –  E’ senza dubbio il big match della prossima giornata di campionato del girone B della serie D.

In Brianza però non ci potranno essere i supporter della Pro Sesto come sotttolinea in una nota stampa lo stesso Seregno: “Il Seregno Calcio informa che, come da disposizione della Prefettura di Monza, per motivi di ordine pubblico non sarà possibile vendere titoli d’ingresso ai residenti della Provincia di Milano, senza alcun tipo di eccezione”.

Poi la solita stoccata della società brianzola: “Il Seregno Calcio si congratula con la Pro Sesto per la grande opera di solidarietà, riconoscendo ben il 50% dei prezzi dei biglietti per i propri tifosi, in polemica con il proibitivo prezzo di 15 euro a biglietto.
Peccato che la Pro Sesto è a conoscenza da giorni che la Prefettura ha vietato la presenza dei propri sostenitori allo Stadio Ferruccio.
L’intelligenza purtroppo non è in vendita al discount.
Bacioni”.

La risposta della Pro Sesto non si è fatta attendere: “La società esprime vicinanza ai propri sostenitori e rende nota la decisione presa in vista della gara di domenica prossima a Seregno: CLUB e SQUADRA rimborseranno infatti la metà del costo del biglietto della tribuna ospiti a tutti i tifosi biancocelesti!”

E sul divieto: “La Pro Sesto informa che nessuna autorità deputata al mantenimento dell’ordine pubblico ha recapitato alcuna comunicazione in merito all’eventuale impossibilità per i tifosi sestesi di presenziare alla prossima partita di campionato Seregno-Pro Sesto. Preghiamo la società Seregno calcio di pubblicare ed inviarci cortesemente la comunicazione ufficiale che evidentemente lei ha già ricevuto.

Per completezza, pubblichiamo anche l’unica comunicazione che ci è stata inviata nei giorni scorsi, riguardo alla gara, da parte del Seregno Calcio.
Sarà nostra cura pubblicare informativa ufficiale degli organi preposti se e quando ci perverrà”