Spettacolare FoCoL! fotogallery

Annichilita Gonzaga Milano: ora legnanesi in testa da sole

LEGNANO – E sono sette, come le meraviglie del mondo! Sette sinfonie suonate da un’orchestra magnifica che non smette di deliziare gli occhi del pubblico, non importa se in casa o in trasferta.

GS FoCoL Volley Legnano-Gonzaga Milano 3-0

Nella più importante delle serate, quella che metteva a confronto le due capoliste del Girone A di Serie C, la FoCoL Legnano ha surclassato in ogni fondamentale le avversarie del Gonzaga Milano, battendole con un 3 a 0 netto, maiuscolo, senza mai concedere diritto di replica.

Mai un momento di incertezza, mai un tentennamento da parte delle legnanesi che adesso si godono la testa in solitaria della classifica, a +1 su Binasco, già sconfitta in cinque set al PalaVolley.

Cavaleri e compagne sono scese in campo con il cipiglio giusto (capitana top-scorer con 14 punti), ben consapevoli della propria forza ma senza mai adagiarsi sugli allori, abilmente guidate dall’esperto coach Uma, sempre bravo nel costruire la squadra giusta, motivando come solo le migliori guide sanno fare e allenando con attenzione durante la settimana.

In campo il 6+1 è stato praticamente perfetto: difesa rocciosa, muro marmoreo, servizio sempre tagliente e attacchi mai banali, il tutto accompagnato da una regia maestosa.

Questa squadra da sogno si sta ritagliando via via il ruolo di schiacciasassi del campionato, pronta ad affrontare nuove sfide e ben lieta di accettarle: prima, imbattuta, in poche parole fortissima, è la compagine che non ha paura di nessuno e che tutti temono.

La cronaca:

La FoCoL scende in campo con Sintich opposto, Cerri in regia, FantinBattilana al centro, CavaleriOttaviani in banda e Lenna libero. In avvio di primo set subito stacco netto di Legnano che va sul 7-2 grazie alla grande spinta di Cavaleri, poi muro di Fantin e ace di Sintich. Il gioco di Milano è farcito da numerosi errori, soprattutto al servizio, e la FoCoL dilaga (8-4, 11-5), Cerri sfrutta molto gli attacchi al centro e il duo Fantin-Battilana non si lascia pregare, poi due mani-fuori di Sintich (15-10). Ancora Battilana in fast e bel lungo-linea di Sintich (20-16), poi cala d’intensità il gioco legnanese e Gonzaga prova a rientrare (23-22), ma è solo un leggero rilassamento dopo il dominio dell’intera frazione. Segna ancora Battilana dal centro, poi è annullato il primo set point, ma al secondo tentativo sono le ospiti a insaccarla in rete da servizio.

Altro inizio pazzesco nella seconda frazione: lungo turno al servizio di Fantin che mette in crisi la ricezione avversaria. Ospiti costrette a soccombere sotto i colpi di Cavaleri, poi ace della centrale n.15 (5-0). Primo tempo di Battilana e ancora la capitana a suggellare la fuga legnanese (7-1, 9-3). Ancora tanti errori da parte ospite, Legnano ringrazia e allunga ulteriormente con ace chirurgico di Cerri, due primi tempi di Fantin e due diagonali potenti di Sintich (16-7). Mandano fuori Speggiorin e Cuzzocrea, Gonzaga ormai è senza idee, messa all’angolo da una FoCoL sempre più autoritaria: mani-fuori di Ottaviani che subito dopo confeziona anche un ace, poi sale in cattedra di nuovo capitan Cavaleri che chiude i giochi con un rotondissimo +10.

Nel terzo set è ancora pura accademia da parte della FoCoL che scappa subito sul 4-1 grazie a doppia Cavaleri, Fantin e Battilana, sempre perfette sia in primo tempo sia sulla fast, alternate dalle chiamate di Cerri. Il tentativo di rientro ospite è bloccato sul nascere dalla pipe di Ottaviani (6-4) e da qui in poi il gioco baldanzoso della FoCoL è un tripudio: di nuovo Ottaviani, poi Battilana, Cavaleri, ancora Ottaviani, Sintich, Fantin, a turno tutte si ritagliano il proprio ruolo nel cannoneggiamento del campo ospite (15-8), senza dimenticarsi delle difese pulite e ineccepibili di Lenna che in seconda linea gioca con grande classe. I continui cambi di Gonzaga non risolvono i problemi delle ospiti, costrette a subire, e la cronaca non diventa altro che un elenco di punti legnanesi: ace di Fantin, Ottaviani, primo tempo di Battilana e così via, passando anche da uno scambio interminabile in cui le due difese si superano. A spuntarla è Gonzaga, ma il punto vale soltanto il 21-12, ormai riaprire il match è solo un miraggio, e infatti ci pensa Cavaleri a mettere a terra subito due punti, poi Ottaviani e Fantin chiudono le ostilità, facendo esplodere di gioia il pubblico sugli spalti.

GS FoCoL Volley Legnano-Gonzaga Milano 3-0 (25-23, 25-15, 25-16)

GS FoCoL Volley Legnano: Lenna (L), De Angelis, Battilana 7, Braga, Cerri 1, Ferrario, Barone, Ottaviani 8, Brogliato (L), Cavaleri 14, Sintich 8, Fantin 11, Grimoldi. Allenatore: Uma. Secondo allenatore: Speroni.

Gonzaga Milano: Musumeci, Taverna, Galbardi, Valle (L), Maran, Colombo (L), Cuzzocrea, Graziano, Della Flora, Cioffi, Speggiorin, Dainese, Tacchella. Allenatore: Kharwb. Secondo allenatore: Alvaro.