Quantcast

C.G.S.V.O. beffato nel finale risultati foto

La squadra di San Vittore Olona avrebbe meritato almeno un punto

SAN VITTORE OLONA (MI) – E’ stato un finale davvero beffardo quello che ha caratterizzato il primo incontro casalingo del girone di ritorno del C.G.S.V.O. che, dopo la pessima prestazione di domenica scorsa contro il Legnarello, questa volta meritava quantomeno un pareggio, se non l’intera posta in gioco.

La partita contro l’Oratorio Lainate Ragazzi, infatti, almeno sulla carta, era un impegno tutt’altro che semplice per i ragazzi di Bevilacqua che, di contro, hanno affrontato il match con assoluta concentrazione e determinazione, tanto da meritare il vantaggio giunto al 30’ del primo tempo sugli sviluppi di una bella combinazione fra Cigolotti e Kone che ha messo quest’ultimo a tu per tu con il primo difensore avversario, trafitto con un preciso diagonale di destro del centravanti arancionero.

La differenza di classifica fra le due formazioni tuttavia si nota nel corso dell’incontro, non foss’altro per il migliore gioco di squadra messo in mostra dalla compagine ospite che, tuttavia, non riesce a scardinare l’attenta difesa arancionera, oggi guidata da un ottimo Soldavini in sostituzione dell’infortunato Rotondi.

La prima frazione di gioco si conclude proprio con il vantaggio della squadra di Bevilacqua che, ad inizio secondo tempo, comincia tuttavia ad arretrare il proprio baricentro, consentendo alla formazione ospite di aumentare la propria pressione. Il C.G.S.V.O., in ogni caso, non sta a guardare e, di tanto in tanto, alleggerisce la pressione con veloci contropiedi guidati ancora una volta dalla coppia CigolottiKone, sempre pronta a colpire in ripartenza.

Il mancato raddoppio, tuttavia, è il preludio al gol del pareggio di Murru, bravo a spingere in rete il filtrante cross di Salvato, proveniente dalla destra, a due passi dall’incolpevole Belloni. Siamo al 25’ della ripresa e la formazione di Bevilacqua accusa solo momentaneamente il colpo, tanto da non scoraggiarsi e tornare a farsi vedere dalle parti di Martini con il nuovo entrato Gallo Stampino che mette addirittura a segno il gol del ‘potenziale’ 2-1 sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Soldavini.

Inspiegabilmente l’arbitro annulla per un fallo ‘di confusione’ in mezzo all’area che, oggettivamente, sfugge ai più, laddove tale decisione non sarà l’unica contestata di un arbitraggio fino a quel momento tutt’altro che negativo. La successiva espulsione di Cigolotti per doppia ammonizione mette nuovamente in difficoltà la squadra arancionera che, ancora una volta, non demorde e continua a esercitare la propria pressione, almeno in fase di ripartenza, sul ben più quotato avversario.

Ed è proprio su un’azione di rimessa che il pallone viene platealmente colpito di mano in piena area di rigore da un giocatore della formazione ospite con il direttore di gara che ignora completamente l’episodio, lasciando proseguire l’azione fra le proteste di giocatori, dirigenti e tifosi sanvitttoresi. Il destino vuole che, sugli sviluppi del conseguente contropiede, Scaratti indovini l’angolo giusto alla sinistra di Belloni con il punteggio che viene così fissato sul definitivo 1-2, a poco meno di cinque minuti dalla fine.

Il C.G.S.V.O. chiude in attacco una partita che, oggettivamente, avrebbe veramente meritato un esito ben diverso, atteso che, almeno questa volta, alla squadra di Bevilacqua – se si escludono alcune ingenuità, francamente evitabili – è davvero difficile trovare qualcosa da rimproverare.

I risultati QUI >>

La classifica QUI >>