Quantcast

Cross per tutti: Zanzottera cerca conferme

Occhi puntati su una possibile sfida a due tra Marco Zanzottera (Sangiorgese) e Matteo Pintus (NA Astro)

SAN GIORGIO SU LEGNANO –  Tocca a Lissone (MB) e al suo “Bosco Urbano” (ingresso da via Bottego 80), domenica 2 febbraio, ospitare la 3° tappa del “Cross per Tutti”. Dopo una settimana di pausa, riparte il circuito di corsa campestre più partecipato della Lombardia. Per la gioia della Polisportiva Team Brianza che organizza, il numero dei pettorali assegnati ha superato quota 3200. Con il meteo che sembra finalmente regalare una giornata asciutta per la gara storicamente più “bagnata” del circuito, a Lissone si prospetta una prova da “tutto esaurito”.

Saranno quindi davvero tanti a correre sul nuovo tracciato, che quest’anno vede completamente riorganizzata la partenza. Il rettilineo di lancio è stato allungato e il senso di corsa invertito. Ciò significa che la collinetta del Bosco verrà affrontata nel finale anziché subito dopo il via. Questo cambierà qualcosa nella tattica degli atleti? Si scoprirà a partire dalle ore 9.00, con la prima (Master over 50) delle 22 gare in programma. La gara femminile assegnerà i titoli di Campione Provinciale per le categorie Master.

La prova “elite” delle 9.40 (6 km) si presenta ricca di grande interesse ed equilibrio. Sulla carta non c’è un favorito principale, quindi spazio ai pronostici aperti. L’anno scorso furono 2° e 3° e sicuramente anche stavolta saranno lì davanti per provare a vincere. Loro sono il bergamasco Samuel Medolago (Atletica Valle Brembana) e il milanese Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate), ma dovranno vedersela anche con il triatleta Thomas Previtali (US Atletica Vedano), sempre tra i primi al traguardo, il siepista biellese ex azzurrino Umberto Contran (CUS Pro Patria Milano) e il brianzolo Filippo Ba (Gruppo Alpinistico Vertovese), 34 anni ma ancora capace di ottime prove sui 10k. Attenzione alla “prima” nel circuito di Loris Mandelli (Pol. Carugate), maratoneta già campione lombardo, da poco entrato nel gruppo di lavoro di coach Giorgio Rondelli. Per il CUS Pro Patria pronti a stare nelle prime posizioni anche Filippo Dallù e Zohair Zahir, con Andrea Nervi (Fanfulla Lodigiana) a far da incomodo.

Anche il pronostico della gara femminile (4 km – ore 10.20) si presenta piuttosto aperto. La junior Sara Gandolfi (Atletica Gisa) e la triatleta Carlotta Bonacina (Pol. Pagnona), 2° e 3° a Canegrate, dovrebbero giocarsi il successo, ma nella sfida potrebbe inserirsi anche la bergamasca Irene Faccanoni (Pool Alta Valseriana).

La gara under 20 (4 km – ore 10.40) non vedrà al via il vincitore di Canegrate, Luca Polizzi (Atletica Desio), quindi occhi puntati su una possibile sfida a due tra Marco Zanzottera (Sangiorgese) e Matteo Pintus (NA Astro) , mentre si aggiungono al lotto dei migliori anche i fratelli Martino e Michele Galvani (Daini Carate).

Ancora tutto da dire nella sfida tra società. Quella “Assoluta” vede la contesa tra il CUS Pro Patria Milano e il Team-A Lombardia, mentre in quella “Giovanile” l’Athletic Club Villasanta sta tenendo a distanza l’Euroatletica 2002 di Paderno Dugnano. Euroatletica che invece guida saldamente la classifica dei “Master”.