Quantcast

Futura Volley: a Marsala scatta l’ora della verità

Sartori: "Abbiamo tantissima motivazione"

BUSTO ARSIZIO – Dopo un girone di ritorno da incorniciare (sei vittorie con 18 punti conquistati), domenica a Marsala contro la Sigel la Futura Volley Giovani conoscerà il proprio futuro: Pool Promozione o Pool Salvezza? Qualificazione in Coppa Italia?

Il bello di tutto questo è che attualmente le Cocche occupano già la quarta posizione, che garantirebbe loro l’accesso al raggruppamento che si giocherà il passaggio in A1, così come la disputa della Coppa Italia di categoria, quindi per l’ultimo turno di regular season dipende tutto dalle biancorosse, a prescindere da quello che faranno in campo Montecchio, Torino e Macerata.

Alla Futura basterà infatti vincere per 3-2 per coronare il proprio sogno e, dopo aver fatto scalpi importanti, avendo vinto tutti e tre gli scontri diretti, a Torino e in casa contro Macerata e Montecchio, sicuramente non può far paura il fanalino di coda Marsala, anche se nessun avversario va mai sottovalutato.

Il match di domenica ha fatto vedere una volta in più quanto conti il gruppo nel nostro gioco – parola di Benedetta Sartori: al mio ingresso in campo ho cercato di rendere al meglio possibile proprio per adeguarmi all’impegno messo in campo dalle mie compagne. Questa trasferta sarà ostica, innanzitutto perchè sul terreno di gioco di Marsala anche le “grandi” sono state messe in difficoltà; sappiamo però di poter fare bene e, nonostante la stanchezza, abbiamo tantissima motivazione, vogliamo raggiungere quel traguardo che per scaramanzia preferisco non menzionare. Indipendentemente da ciò che questo match dirà, cercheremo comunque di trarre il meglio da ogni situazione: se andrà bene potremo affermare senza vergogna di aver meritato il risultato raggiunto anche solo per aver superato alla grande le difficoltà di inizio stagione, ma se non dovesse andare come sperato non ci perderemmo d’animo e metteremmo in campo una grandissima voglia di rivincita”.

Siamo arrivati a questo ultimo match mettendo un mattoncino alla volta – afferma il coach biancorosso Matteo Lucchini: tutti i match, anche quelli contro le prime della classe, sono serviti a costruire questo piccolo vantaggio in classifica. Andremo a Marsala con la solita determinazione, e con la voglia di chiudere questo girone di ritorno andando sempre a punti; sarà necessario portare con noi quella consapevolezza nelle nostre capacità che finora è tornata utilissima, se riusciremo a mantenere questo atteggiamento mentale potremo spuntarla in una partita comunque complicata. Marsala ha praticamente realizzato tutti i suoi punti in casa, giocando match lunghi anche con squadre in alto in classifica: questa è una partita da “bollino nero” perchè il loro campo è complicato, solo sfruttando la consapevolezza menzionata in precedenza potremo essere padroni del nostro destino”.