Lilla così proprio non va!

Brutta sconfitta e troppi campanelli d'allarme e domenica prossima c'è lo Scanzo

LEGNANO– La partita contro il Ponte San Pietro è stata la prima sconfitta nella conduzione di Mister Cusatis. Non è tanto la battuta d’arresto a preoccupare l’ambiente, quanto l’assoluta mancanza di idee in una giornata che ha ribaltato i ruoli delle squadre messe in campo.

Va bene l’handicap del manto erboso del Mari. A proposito: cosa succederà se dovesse nevicare o piovere e soprattutto cosa succederà dopo il rugby?

Ma sono altri i problemi attuali, ad iniziare dal non gioco di  domenica. Pochi spunti, pochissime conclusioni, poco giro palla. Una capolista non può e non deve giocare da comprimaria di bassa classifica. Ed è invece quanto successo domenica al Mari.

Il tempo per rimediare però c’è tutto: domenica i Lilla saranno a Scanzorosciate e si è ancora in corsa per l’obiettivo che più conta, anche se la Pro Sesto ha vinto.

Non devono venire meno le certezze del Legnano e ha fatto bene Mister Cusatis a ribadire: “Non andremo certo a toccare il sistema (3-5-2) perchè è andato bene fino a ieri e ha influito sulla sconfitta assolutamente perchè dovremmo cambiarlo?. Abbiamo dei calciatori che si incastrano bene in questo sistema. Inoltre così come non ci esaltiamo quando si vince, così nemmeno ci dobbiamo abbattere per una sconfitta”.

Sapevamo che il Ponte San Pietro era una squadra con delle buone individualità, hanno trovato un gran gol . Abbiamo spinto tanto ma non siamo riusciti a concretizzare dopo che nel primo tempo è stata una partita combattuta e non voglio cercare alibi sul campo che è uguale per tutti e ci dobbiamo adeguare a fare quello che abbiamo sempre fatto”.

La squadra ha sempre lavorato con equilibrio anche contro il Ponte Vecchio, tenendo bene il campo perchè al di là dell’euro gol degli ospiti, non ne hanno avute di occasioni e noi anzi specialmente nel secondo tempo abbiamo poi continuato a spingere ancora di più”.

“La squadra ha avuto il giusto approccio, dobbiamo solo sfruttare di più gli episodi. Da qui in avanti di partite semplici non ce ne saranno, a cominciare da quella con lo Scanzorosciate ma siamo consapevoli che c’è da lavorare sempre”.