Parabiago irriconoscibile. Il Nerviano piega il Canegrate risultati

Male Canegrate, Parabiago, Kolbe e Villa.

PARABIAGO – Un Parabiago irriconoscibile al Libero Ferrario. L’ Osaf Lainate cala la manita e per i granata è buio pesto.

I granata dopo venti minuti si trovano sullo 0-2 frutto di due conclusioni da fuori area che trovano totalmente impreparato il portiere Bacchin.

Poi Aloe che deposita in rete il cross di Mussaro e  Sacchi che si procura e trasforma un calcio di rigore, pareggiano.

Nella ripresa gli ospiti vanno sul 2-3. Poi due micidiali contropiedi, regalano cinque reti al passivo per i granata.

Il Canegrate perde lo scontro di Nerviano. Decide il gol al 40′ della ripresa di Pierazzi.

Partita non esaltante, il leggero predominio del Canegrate non è premiato da azioni degne di nota se si esclude un contatto su Valentino che il Direttore di gara giudica fuori area.

Nella ripresa la musica non cambia, Canegrate alla ricerca del varco giusto, bianconeri rintanati nella propria metà campo alla difesa di un pareggio da ottenere con tutti i mezzi disponibili.

Quando la partita sembra incanalata sul binario del giusto pareggio, una ripartenza sulla fascia destra di Zani il cui traversone trova Pierazzi appostato sul lato opposto, il tiro di prima intenzione trova il palo interno e carambola beffardo in rete.

Perde anche il Villa Cortese che a Busto Arsizio deve lasciare i tre punti al beata Giuliana. Beata Giuliana che vince 2 a 1. Villa in gol con l’ex Zoumbare. Poi Burgos e Fella portano a casa i tre punti.

La Virtus Cantalupo vince contro il Città di Samarate grazie a Re Cecconi e alla doppietta di Poerio.

Vince la Robur sul Gorla Minore con gol di Leidi.

Solbiatese supr contro il  San Massimiliano Kolbe: in gol per due volte Re, poi Calderaro e Ferri per un 4-0 netto.

I risultati QUI >>

La classifica QUI >>