Parata di stelle del Cross al Campaccio 2020

Insieme a Yeman Crippa in gara tutti i medagliati di un mese fa ai Campionati Europei di Cross

SAN GIORGIO SU LEGNANO (MI) – Parata di stelle per l’edizione numero 63 del Campaccio Cross Country, quarta tappa del World Athletics Cross Country Permit, il circuito della federazione mondiale di atletica, in programma lunedì 6 gennaio a San Giorgio su Legnano (MI).

L’U.S. Sangiorgese, organizzatrice dell’evento, ha infatti annunciato la notizia dell’iscrizione di due grandi campioni alla gara internazionale. Il primo è il 23enne svedese di origini eritree Robel Fsiha, da poco laureato Campione Europeo di Cross 2019 a Lisbona, mentre il secondo è la medaglia di argento agli stessi Europei Aras Kaya, turco di origine keniote. Kaya vanta nel suo palmares il titolo agli Europei di Chia Laguna nel 2016 e la medaglia di bronzo nella competizione continentale nel 2018, oltre all’argento nei 3000 siepi agli Europei di atletica leggera di Amsterdam 2016.

Se poi consideriamo che tra gli iscritti non poteva mancare l’azzurro Yeman Crippa, a correre lunedì i 10 chilometri del circuto di San Giorgio ci sarà il podio al completo dell’ultimo Europeo.

Ma Fsiha, Kaya e Crippa non saranno le uniche stelle del cross country presenti al Campaccio 2020: già annunciati da tempo troviamo gli etiopi Lemecha Girma, medaglia d’argento nei 3000 siepi ai mondiali di Doha di pochi mesi fa, Mogos Tuemay che ha un personal best di 27’23″49 fatto a Hengelo a Luglio 2019 ed il giovanissimo Tadese Worku, classe 2002, medaglia d’argento ai mondiali di cross under 20 in marzo e primo nel prestigioso Giro di Castelbuono la scorsa estate in Sicilia. Senza dimenticare il keniota Robert Keter che con 13’22” fatto nel percorso certificato di Lille a novembre 2019 è il nuovo primatista mondiale dei 5 km su strada. Non sarà al via della gara sangiorgese l’etiope Haile Telahun Bekele.

In campo azzurro, oltre a Crippa, troveremo Yohannes Chiappinelli, 13° a Bolzano il 31 dicembre, 5° nella categoria under 23 agli Eurocross di Lisbona e bronzo nei 3000 siepi agli Europei di Berlino 2018, Cesare Maestri, argento mondiale 2019 di corsa in montagna, Francesco Puppi, campione del mondo della corsa in montagna nel 2017 e argento ‘lunghe distanze’ il mese scorso sempre ai mondiali disputatisi in Argentina, ed il valdostano Xavier Chevrier, oro europeo sempre di corsa in montagna nel 2017.