Quantcast

Parco Trento Trieste, abbattuti i pini foto

Prima di Natale uno di loro era caduto al suolo forse a causa del vento

LEGNANO – Nella notte tra il 21 ed il 22 dicembre, uno degli alberi che fanno da corollario al parco giochi di Piazza Trento e Trieste, quello che i legnanesi con qualche capello bianco chiamano “i giardinetti delle Mazzini” è crollato a terra, forse a causa del vento, fortunatamente in un momento in cui nessuno passava nei paraggi.

Da qualche giorno il parco è chiuso al pubblico, come spiegano gli eloquenti cartelli affissi sulla cancellata, per “pericolo caduta alberi“, e nella giornata di oggi, venerdì 3 gennaio, tutti gli altri alberi vicini a quello caduto, nove in totale, sono stati abbattuti. Verranno sostituiti con una nuova piantumazione, prevista con l’arrivo della primavera.

Scapàa ül purcèll sarèn su ul stabiell“, dicevano i nostri nonni.

Ancora una volta assistiamo ad interventi manutentivi effettuati in “urgenza” solo a seguito di evidenti problemi, come già era accaduto per la piscina “Ferdinando Villa“, chiusa dopo il crollo di una vetrata che anche in quel caso non aveva coinvolto nessuno dei tanti frequentatori solo perchè avvenuta fuori dall’orario di apertura.

Ma non si può però sempre fare affidamento alla fortuna: se i due episodi fossero avvenuti in un diverso momento, con piscina e parco pieni, le conseguenze avrebbero potuto essere ben diverse…

 

(foto Daniele Berti)