Quantcast

Soncin: il futuro dopo Gigio

Impara da Donnarumma e sogna Buffon

MILANO – Anno nuovo, talenti nuovi: oggi nella lista dei ” giovani magici” abbiamo Matteo Soncin, portiere titolare del Milan primavera di Giunti.

Giovanissimo e altissimo: 1.90 ma soprattutto agile, il suo idolo è Buffon e lui nelle giovanili milaniste para già da fenomeno.

Con la prima squadra, l’estremo difensore rossonero ha già vissuto diverse esperienze: nella passata stagione mister Gattuso ha convocato spesso il giovane portiere.

La chiamata più importante? Nel derby vinto dal Milan in Coppa Italia contro l’Inter, nel dicembre 2017. Durante il riscaldamento Storari si fece male, Gigio non era convocato e quindi restavano solo Soncin Antonio Donnarumma.

Fu scelto il fratello maggiore dell’attuale primo portiere del club rossonero, ma il giovane Matteo da quel momento in poi resterà sempre nei radar di Gattuso, che deciderà di portarlo in panchina svariate volte, come allo Stadium contro la Juve, nell’aprile scorso.

Amico fedele di Donnarumma, Soncin è destinato a diventare un portiere importante per la storia futura del Milan.