Quantcast

“Comitato per lo sport di Legnano”, ecco il programma foto

Tanti i punti contenuti nel programma proposto da Tajana, Munafò e Gioachini

LEGNANO – Presentato a Villa Jucker nel tardo pomeriggio di lunedì 17 febbraio, davanti ad una platea composta da presidenti e dirigenti di società sportive legnanesi, il programma del “Comitato per lo Sport di Legnano“, voluto da Marco Tajana, Giovanni Munafò e Massimo Gioachini, rispettivamente presidenti di Knights Legnano, A.C. Legnano e Legnano Baseball Softball.

Il primo punto prevede la creazione di un’aggregazione con il maggior numero di associazioni possibili che si ponga lo scopo di confrontarsi prima delle prossime elezioni amministrative con tutti i candidati sindaci e le loro liste.

Un confronto che abbia lo scopo di presentare ai candidati una linea di programma che preveda per prima cosa un piano di manutenzione straordinaria degli impianti esistenti, redatto sulla base delle relazioni che verrà redatto dalle varie associazioni interessate. Oltre a ciò dovrà essere presentato un piano relativo alla manutenzione ordinaria, con la possibilità di rivedere le attuale formule di gestione.

Il tutto unito ad un aumento del budget comunale destinato alla gestione ed alla manutenzione degli impianti sportivi cittadini, che dovrà anche tener conto di un piano di interventi a medio termine per la realizzazione di nuove strutture, anche con il coinvolgimento di privati.

Prioritaria viene considerata anche la fattibilità di progetti che riguardino strutture considerate di massima importanza come lo Stadio “Giovanni Mari”, la piscina “Ferdinando Villa” ed il PalaBorsani, impianto che pure essendo di Castellanza, gravita intorno alla Città del Carroccio.

Per quanto riguarda la figura del prossimo Assessore allo Sport, il programma del Comitato auspica una condivisione nella scelta, che consideri la competenza manageriale e la localizzazione territoriale.

Proprio in tema di elezioni, il programma prevede anche l’organizzazione di un confronto “all’americana” tra i candidati sindaci.

Per finire, il programma prevede la costituzione di un nuovo organismo di rappresentanza di tutte le associazioni sportive cittadine, che si ponga come obbiettivo quello di diventare un sindacato di rappresentanza che si confronti con l’Amministrazione Comunale, con compiti di vigilanza e di proposizione di nuovi progetti che tengano conto delle reali esigenze delle associazioni stesse.

Oltre a ciò tale organismo dovrebbe avere anche lo scopo di promuovere lo sport a Legnano, tramite la realizzazione di un portale dello sport legnanese, la gestione diretta della festa dello sport, la gestione del Progetto Scuola, il ripristino dei Giochi della Gioventù e Studenteschi e l’organizzazione di eventi, sportivi e non, in grado di promuovere l’immagine dell’intero movimento.

Lo stesso programma prevede anche le aggregazioni tra le associazioni che si occupano del medesimo sport, alla ricerca di possibili economie di scala nei confronti dei loro fornitori, oltre alla messa in campo di iniziative che possano permettere uno scambio di pubblico tra le varie associazioni aderenti.