Coronavirus: la Uyba riprende gli allenamenti a porte chiuse

Ricevuto l'ok dalle istituzioni, restano fermi i settori giovanili

BUSTO ARSIZIOFipav, LegaPallavoloSerie A Femminile, Ministero della Salute e Regione Lombardia hanno dato l’ok alla Uyba per la ripresa degli allenamenti a porte chiuse, in modo da non perdere la forma fisica.

Ricevuto l’ok istituzionale – dice il presidente Pirolaho voluto comunque incontrare la squadra per condividere con atlete e staff la ripresa degli allenamenti. Ho ricevuto il via libera da parte di tutti, anche in virtù del fatto che monitoreremo costantemente la salute delle persone presenti, con la presenza fissa del nostro medico Claudio Benenti e seguiremo un protocollo di intervento ben preciso in caso di rilevamento di sintomi influenzali. Inoltre, per le fasi in cui si avrà stretto contatto fra persone, forniremo idonee mascherine. La ripresa delle attività di lavoro riguarderà solo la prima squadra: riteniamo giusto sospendere invece gli allenamenti del settore giovanile, in quanto i campionati sono fermi e vogliamo tutelare al massimo le nostre ragazze